Posted on

Campania – “Solidarietà ai 600 giovani risultati idonei al Concorso Ripam per la Regione Campania che da mesi ormai stanno protestando perchè rimasti esclusi dai tirocini formativi negli enti regionali, tappa peraltro già finanziata con fondi Ue.

Forse il governatore è smemorato: a giugno, infatti, durante il solito show, aveva paventato per loro la possibilità di un ingresso immediato nella P.A. Sono passati quasi due mesi e ancora nulla. Insomma, il piano di assunzioni draconiano per 10mila annunciato da De Luca in vista del voto, è come i carri armati di Mussolini: un imbroglio. Questi ragazzi meritano rispetto, non certo di essere ignorati. Lo sceriffo impari che le bufale hanno le gambe corte e che, nelle campagne elettorali, non c’è posto per le promesse facili”. Lo scrive in una nota inviata alla nostra redazione, Severino Nappi, Lega Campania.