Contrasto TV

                       
   

Lecce, Montesano: “Rinvenuto cellulare dalla Polizia Penitenziaria”

Lecce – “Brillante attività Polizia Penitenziaria  di Lecce , rinvenuto mini cellulare” lo afferma  l’OSAPP per voce del Seg Gen Agg  Pasquale Montesano.

“Nonostante le notevoli criticità , minacce  aggressioni risse etc , la Polizia Penitenziaria in Puglia continua a mettere in campo doti non comuni di senso di appartenenza iniziativa investigativa e operativa oltre che di sacrificio  , in un sistema che da troppo tempo registra l’assoluto stallo di una politica disattenta e di un amministrazione non in grado di porre correttivi . Stamani nel corso di un accurata perquisizione a seguito  attività  investigativa presso la C.C. Lecce e  stato rinvenuto , maliziosamente nascosto , un mini cellulare ad un detenuto magrebino giunto alla casa circondariale in data 09 Febbraio u..s. ” Continua il Segretario OSAPP Montesano:  “Il sistema penitenziario pugliese  ultimamente sta attraversando il periodo più buio degli ultimi anni riguardo alle  condizioni di lavoro della Polizia Penitenziaria  , al momento la regione e la  più affollata del territorio Nazionale e dopo gli eventi di Foggia e Taranto risulta quella piu esposta a rischio e quindi inevitabile stato emergenza e annessi urgenti decisioni di Governo su sicurezza e organici Polizia Penitenziaria.”

Conclude Montesano: “Il nostro plauso agli uomini e donne della  Polizia Penitenziaria in servizio presso le strutture territoriali , in particolare in Puglia  e a Lecce , i quali con dedizione professionalità ed accortezza evitano , nonostante il gravissimo stato , maggiori e più gravi conseguenze non senza difficoltà, continuando a garantire uno standard di ordine di sicurezza che costituiscono condizione imprescindibile per il proficuo lavoro di tutti gli operatori penitenziari.”

Articoli correlati