Posted on

Campania – “La battaglia che sto portando avanti da anni perché in Campania si proceda allo scorrimento delle graduatorie in sanità, prima di indire nuove procedure concorsuali o ricorrere a contratti interinali o a tempo, ha portato oggi a un grande risultato. A seguito di continue interlocuzioni che ho personalmente avuto in queste settimane con la direzione generale dell’ospedale di Caserta Sant’Anna e San Sebastiano e alla luce del nuovo piano di fabbisogno del personale, proprio in queste ore sono partite le raccomandate per chiedere il rientro di decine di infermieri professionisti che da anni prestano servizio lontano da casa e i cui nomi sono inseriti nelle graduatorie attive dei bandi di mobilità della stessa struttura ospedaliera. Si tratta di vincitori di concorso che, dopo aver perfezionato in tutti questi anni di servizio il proprio bagaglio di esperienze e competenze, rappresentano oggi un valore aggiunto per un nosocomio fondamentale come quello di Caserta”. Lo annuncia la vicepresidente del Consiglio regionale della Campania Valeria Ciarambino. 

“Una scelta, quella adottata dalla direzione generale, in linea tra l’altro con una sentenza del Tar, confermata dal Consiglio di Stato, che ha dichiarato la graduatoria di mobilità del Sant’Anna e San Sebastiano utile allo scorrimento, bloccando un avviso pubblico per 30 posti a tempo determinato. Un grande risultato – conclude Ciarambino – grazie al quale da un lato consentiamo a professionisti di poter tornare dalle loro famiglie, dall’altro recuperiamo in Campania personale esperto formatosi in realtà importanti, che apporterà competenza ed esperienza, contribuendo a migliorare la qualità dell’assistenza in Campania”.