Posted on

Torre Del Greco – “Gli ultimi continueranno a restare ultimi, se è toccata loro la cattiva sorte di vivere a Torre Del Greco all’era del sindaco Giovanni Palomba. Nella città del corallo è scomparso il welfare.

Non esiste alcuna attività in ambito di politiche sociali e tutti i progetti annunciati dall’attuale amministrazione, che sarebbero già dovuti entrare nel vivo da tempo, sono rimasti solo annunci su carta. A farne le spese sono bambini, anziani e disabili, esclusi da ogni genere di attività di sostegno e da progetti di inclusione sociale. Per non parlare dei Puc, i progetti di pubblica utilità, che avrebbero dovuto mettere duemila percettori di Reddito di cittadinanza al servizio della propria città, ma che non sono mai neppure partiti”. Così il consigliere regionale del Movimento 5 Stelle Luigi Cirillo che sulla questione, con i consiglieri comunali M5S di Torre del Greco Santa Boriello e Vincenzo Salerno, hanno chiesto alla presidente Fiola, un’audizione urgente in Commissione regionale Politiche sociali, sollecitando che venga convocata entro la prossima settimana. Con le associazioni di categoria, saranno ascoltati il sindaco e l’assessore alle Politiche sociali di Torre Del Greco.

“Vogliamo che chi ha nelle mani il destino e le sorti dei cittadini ci dica che fine hanno fatto i piani di welfare tanto sbandierati in campagna elettorale. Siamo al cospetto di un fallimento delle politiche sociali che a Torre del Greco si protrae da più di dieci anni. E non possiamo più consentire – conclude Cirillo – che siano proprio le fasce più deboli della popolazione a pagare lo scotto più caro dell’inefficienza di questa amministrazione”.