Posted on

Napoli – “Se il tema delle liste pulite è diventato centrale nel dibattito politico in vista delle elezioni comunali a Napoli, è stato solo perché da anni lo ha introdotto il Movimento 5 Stelle. Grazie alla pressione che esercitiamo da sempre sui partiti tradizionali, non c’è appuntamento elettorale, sia a livello nazionale che regionale e locale, in cui l’attenzione non si concentri sul rischio di ritrovarci candidati impresentabili.

Abbiamo contaminato le forze politiche e trasmesso loro un metodo, senza dover ricorrere a leggi o provvedimenti ad hoc. E continueremo a tenere alta la guardia, affinché non si presentino candidati che non soltanto non abbiano subito condanne o siano indagati o imputati per reati legati al crimine organizzato o contro la pubblica amministrazione, ma che non si siano mai neppure macchiati di comportamenti immorali e poco trasparenti all’interno delle istituzioni. Napoli, più di ogni altra realtà, ha bisogno di esempi di legalità e di onestà”. Lo ha dichiarato il deputato del Movimento 5 Stelle e responsabile regionale per i rapporti interni Luigi Iovino, nel corso di un collegamento con il Tg di Televomero.

“Gaetano Manfredi – ha aggiunto Iovino – è una personalità di altissimo profilo che ho avuto modo di conoscere e apprezzare durante il suo impegno di ministro nel Governo Conte bis. Ma non è il singolo che può fare la differenza per rilanciare il nostro capoluogo, quanto la squadra che stiamo costruendo attorno al candidato sindaco, affinché sia interpretato e realizzato al meglio il programma per fare uscire Napoli dall’isolamento in cui è stata precipitata in questi anni, valorizzandone al massimo le risorse e le enormi potenzialità”.