Posted on

Napoli – “Il barbaro assassinio di Ylenia Lombardo, una giovane mamma di 33 anni accoltellata nella sua abitazione a San Paolo Bel Sito e il cui corpo è stato dato alle fiamme, riapre una ferita in tutti noi e ci obbliga a moltiplicare il nostro impegno nella lotta contro ogni forma di femminicidio. Un delitto atroce che dice a tutti noi che non possiamo e non dobbiamo abbassare la guardia contro un fenomeno per contrastare il quale evidentemente non è stato fatto ancora abbastanza”. Lo dichiara il deputato del Movimento 5 Stelle Luigi Iovino. 

“Dobbiamo potenziare tutti gli strumenti di prevenzione già messi in campo e incrementare ogni iniziativa che metta ogni donna in condizioni di denunciare, senza alcun rischio di ritorsione. Vanno aumentati i punti di ascolto, i centri antiviolenza. Facciamo rete con associazioni, comitati, mondo della chiesa ed enti pubblici. Solo così – conclude Iovino – possiamo fare in modo che la morte di Ylenia e di tante altre vittime come lei non siano vane e il loro sacrificio contribuisca a salvare in futuro tante altre vite. Alla famiglia di Ylenia esprimo tutta la mia solidarietà e vicinanza in questo momento di forte dolore”.