Maddaloni, denunciato cacciatore e sequestrato fucile

Maddaloni – Militari appartenenti alla Stazione Carabinieri Forestale di Caserta, impegnati in una serie di controlli venatori, hanno sorpreso un soggetto intento a cacciare tramite l’ausilio di un richiamo acustico elettromagnetico, proibito dalla vigente legge.

 

Subito è scattato il deferimento all’Autorità Giudiziaria ed il sequestro dell’apparato audio, oltre che del fucile e delle munizioni.

Il bracconiere, D.Q. di anni 66 da Maddaloni è stato sorpreso alla località Balza mentre riproduceva, tramite l’autoradio della propria vettura, un cd contenente una traccia preregistrata del canto dell’allodola.

Il soggetto vi aveva inoltre collegato un diffusore acustico posto sul tettuccio dell’auto in modo da aumentare la diffusione del richiamo e poter così attirare nelle sue vicinanze un ancor più cospicuo numero di esemplari di allodole al fine di poterle abbattere.

I Carabinieri Forestale hanno quindi provveduto a sequestrare l’apparato elettromagnetico in questione, un fucile semiautomatico marca Benelli cal.12 con n.7 munizioni, ed hanno denunciato, in stato di libertà, il 66enne per aver violato il divieto di utilizzo di richiami acustici a funzionamento elettromagnetico previsto dall’articolo 21 della legge 157/92.