Posted on

Meteo – Previsione meteo per l’Italia, 11 febbraio 2021  a cura di 3bmeteo.

Evoluzione meteo Campania

GIOVEDI’: la perturbazione giunta mercoledì¬ tende ad allontanarsi rapidamente verso Levante, seguita da correnti relativamente più fredde e secche dai quadranti nordoccidentali. Dopo una notte ancora instabile e piovosa su gran parte del Meridione, condizioni meteorologiche in graduale miglioramento su Campania, Calabria e Sicilia, salvo ancora addensamenti nuvolosi a tratti compatti e residui piovaschi o brevi rovesci intermittenti su Cilento, Cosentino, Lametino, Vibonese, Piana di Gioia Tauro e area dello Stretto di Messina; a fine giornata deboli precipitazioni sull’Appennino Campano. Temperature in diminuzione. Venti tesi di Ponente e Maestrale. Mari molto mossi.

Commento del previsore campania

MERCOLEDÌ NUOVA PERTURBAZIONE, POI NEL WEEKEND IRROMPE IL GELO
Settimana dinamica, instabile e all’insegna di grandi sbalzi termici sulle nostre regioni. Nella giornata di mercoledì una nuova perturbazione raggiungerà il Tirreno, apportando piogge, rovesci e locali temporali in Campania, con particolare riferimento a Matese, Picentini e Irpinia; tra la sera e la notte successiva il sistema frontale si estenderà rapidamente a Calabria e Sicilia, con i massimi effetti lungo i rispettivi versanti tirrenici.

Nel weekend sarà la volta della prima vera ondata di gelo della stagione invernale: l’anticiclone delle Azzorre porterà i suoi massimi tra la Penisola iberica e le Isole britanniche, lasciando spazio alla retrogressione di gelide correnti artiche, che si porteranno dalla Russia ai Balcani, per poi tracimare sull’Italia a partire dal versante adriatico. Il primo step del repentino cambio della circolazione atmosferica è atteso nella serata di venerdì, quando una nuova ciclogenesi si approfondirà sul Tirreno: nubi e rovesci torneranno ad interessare la Campania, assumendo carattere nevoso a partire da quote collinari a ridosso dell’Appennino; sabato il vortice depressionario si estenderà a tutto il Meridione, apportando piogge e temporali in Sicilia, nevicate fino in pianura in Campania e, specie dalla sera, fiocchi già a partire da quote basso-collinari sulla Calabria settentrionale.

Sotto la spinta di tesi venti di Grecale e Tramontana, nel corso di domenica si intensificherà ulteriormente l’afflusso delle gelide correnti russe: la dinamica, ancora da confermare nei dettagli, potrebbe porre le basi per deboli nevicate fin sul livello del mare o comunque a quote di pianura su Sicilia settentrionale, bassa Calabria tirrenica, Crotonese, Cosentino ionico ed entroterra campano.