Posted on

Mondragone – “Sono decine ormai i nostri interventi per cercare di far passare l’esigenza impellente di far scendere le persone dalle auto e dai motorini e di pedonalizzare e rendere ciclabile gran parte delle arterie urbane.

E in uno dei tanti comunicati/appelli abbiamo anche richiamato l’attenzione dell’Amministrazione comunale sull’urgenza di regolamentare l’uso dei monopattini: http://www.contrastotv.it/mondragone-ambc-prima-che-sia-troppo-tardi/.  Anche questa sollecitazione ha subito però l’identico destino di tutte le altre nostre proposte e le nostre critiche costruttive che pubblicamente abbiamo avanzato in questi anni. Forse però questa volta non sarà così, ma non certamente perché il sindaco Pacifico darà ascolto all’AMBC, ma soltanto perché quella stessa sollecitazione l’ha avuta anche dal presidente della regione Campania, che- come si sa- ha “pieni poteri” su questa amministrazione.

Il presidente della regione Campania, Vincenzo De Luca, ha inviato una nota a tutti i sindaci della Campania, segnalando l’esigenza di presidiare l’osservanza delle norme del codice della strada che regolano la circolazione dei monopattini, troppo spesso inosservate. Oltre alle norme previste, nella nota si allega un “provvedimento tipo” in relazione a quella che sta diventando una vera e propria emergenza e alla necessità di garantire la sicurezza stradale ai cittadini oltre che agli stessi conducenti dei monopattini: https://www.regione.campania.it/regione/it/news/primo-piano/sicurezza-stradale-stretta-sui-monopattini. Potevamo agire in autonomia, senza aspettare la “paternale” di turno o il richiamo istituzionale, ma forse eravamo troppo presi dagli appartamenti di servizio abusivi da salvaguardare ad ogni costo o dalle inutili pagine facebook da affidare discrezionalmente per agire prima della “tiratina d’orecchie”.