Posted on

Napoli – In occasione delle festività natalizie, l’Amministrazione comunale presenta l’iniziativa “Natale di Solidarietà Diffusa”, rivolto ai cittadini più fragili che vivono una situazione di difficoltà economica e sociale. 

“Siamo al termine di un anno difficile – spiega l’Assessore alle Politiche Sociali Monica Buonanno – e per questo come Assessorato abbiamo deciso di moltiplicare l’impegno e la solidarietà: data l’impossibilità di organizzare il classico pranzo di Natale per i cittadini più fragili a causa delle regole imposte dal contenimento della pandemia, in ogni territorio doneremo sostegno a chi si occupa degli ultimi”.

Numerose le tappe dell’iniziativa, che vanno dal carcere alle mense, passando per i centri di accoglienza e le case per anziani. A fare da supporto come volontari ci saranno anche gli operai e le operaie di Whirlpool.
“Il Natale di Solidarietà Diffusa – continua la Buonanno – è proprio questo: aver guardato nel corso del tempo a come si è modificata la povertà in città e aver individuato una modalità alternativa per far sentire la vicinanza della Pubblica Amministrazione. Le feste di Natale sono un amplificatore del disagio, chi è solo si sente ancora più solo e chi vive una difficoltà è chiamato a una prova economica ed emotiva molto complessa. Detenuti che non hanno il sostegno delle famiglie, anziani soli, cittadini fragili che non hanno un punto di ascolto e che vivono la nostalgia e la sofferenza della solitudine soprattutto in queste festività, a loro rivolgiamo il nostro pensiero.

E per essere capillari sul territorio, ci siamo coordinati con le mense che collaborano con noi da sempre e in particolare ci sono state vicine dai primi momenti della pandemia. Doneremo alimenti e generi di prima necessità, mascherine, saponi e disinfettanti per intensificarne le attività e tenere strette le maglie della collaborazione fra Amministrazione e rete del volontariato, perché solo lavorando insieme possiamo raggiungere chiunque abbia bisogno di un supporto, un sorriso e un pasto caldo.  Evidenziamo con l’umiltà e la dignità che meritano queste azioni che si tratta di un simbolo, perchè siamo ben consapevoli dell’enorme lavoro che in tanti e tutti i giorni si profonde in città a favore dei più deboli. Età diverse ma anche lingue, tradizioni, religioni, contiamo di arrivare a chi nella diversità vive la nostra città, augurandoci di poter essere sempre presenti nella lotta alle disuguaglianze e  alle ingiustizie”