Posted on

Napoli – “Un accordo istituzionale violato e la proposta di ammortizzatori sociali che ci lasciano in una profonda delusione” così l’assessore al lavoro del Comune di Napoli dopo l’incontro al MISE per la vertenza Whirlpool “Per noi i lavoratori non sono numeri da trattare su in pallottoliere” continua l’assessore “e troviamo inaccettabile la posizione dell’azienda che sostiene di non anticipare risorse per i lavoratori se non si trova l’ammortizzatore sociale giusto dal 1 gennaio.

Mi auguro che abbiano sbagliato le parole e che il pensiero sia decisamente un altro. Gli ammortizzatori sociali non sono un gioco per Natale e per il momento i lavoratori sono dipendenti di Whirlpool a tutti gli effetti” e conclude “apprezziamo lo sforzo del Governo a riconvocare il tavolo nelle prossime ore, ne aspettiamo la formalizzazione. Come città e come Amministrazione siamo fermi su una posizione, quella della consapevolezza che un presidio industriale come Whirlpool non possa e non debba lasciare centinaia di lavoratori nel magma dell’incertezza e della solitudine. Noi, insieme alle altre Istituzioni e alle organizzazioni sindacali, non molleremo e non arretreremo di un millimetro”.