Posted on

Napoli – Una giovane coppia, a bordo di una vecchia Station Wagon, è stata sorpresa per ben sette volte in soli due giorni mentre abbandonava rifiuti di ogni genere lungo le strade della zona orientale della città. 

Gli Agenti della Polizia Locale dell’ Unità Operativa di Tutela Ambientale, addetti al controllo delle immagini delle telecamere, gestite da remoto e dislocate nei punti maggiormente sensibili del territorio, hanno così rilevato la targa della vettura utilizzata dai coniugi e che puntualmente, in ogni nuovo fotogramma, si presentava stracolma di rifiuti di varia natura, principalmente composti da frigoriferi ed altri grandi elettrodomestici, anche depredati dei componenti rivendibili.

Gli Agenti, dopo aver appurato che l’intestatario della vettura risiedeva fuori regione effettuavano una serie di appostamenti nelle strade limitrofe a via Gianturco, zona degli sversamenti, al fine di intercettarla. Il terzo giorno le indagini andavano a buon fine. La coppia veniva fermata, identificata e deferiti alla Procura della Repubblica per i reati previsti e puniti dall’art. 256 del Codice Unico dell’Ambiente, per la gestione illecita di rifiuti speciali e pericolosi.  Il veicolo sottoposto a sequestro penale finalizzato alla confisca. Ulteriori controlli sono stati eseguiti dagli Agenti della U.O. Tutela Ambientale per il contrasto all’abbandono  illecito dei rifiuti in seguito ai quali venivano elevati 103 verbali di contravvenzione per la mancata osservanza di norme e regolamenti nel conferimento dei rifiuti.

Le attività di controllo dell’Unità ambientale per contrastare tali fenomeni ovviamente proseguono, sia attraverso l’analisi delle immagini rilevate dalle telecamere, sia attraverso il costante pattugliamento delle strade cittadine.