Contrasto TV

                       
   

Napoli, De Magistris incontra il Presidente della Repubblica di Romania

Napoli – Il Presidente della Repubblica di Romania, Klaus Iohannis, in visita ufficiale in Italia, dopo la visita a Roma al presidente Mattarella, ha scelto Napoli come tappa del suo viaggio istituzionale.

Questa mattina, accompagnato da una folta delegazione e dal Console onorario di Romania a Napoli, Gilda Pacifico, ha incontrato il Sindaco Luigi de Magistris. Prima di cedere la parola al Presidente, il Sindaco lo ha ringraziato per la visita e ha dichiarato: “mi auguro che durante queste ore che il Presidente ha trascorso e trascorrerà nella nostra città, possa cogliere i problemi, le sofferenze e le ferite, ma anche le tante bellezze della nostra città, che sa produrre emozioni e che sprigiona una grande energia di vita”. Durante il colloquio, avvenuto a Palazzo San Giacomo, Iohannis ha espresso il suo apprezzamento per la città di Napoli:

“Ho voluto visitare questa città per vedere una città vivace, vibrante, piena di passione. Abbiamo visto soltanto cose belle. Una città viva e vibrante […] Ho notato che lei ha portato un nuovo respiro, una nuova energia alla città. Aver aperto la città alla via della cultura e del turismo potrà portare Napoli ad uno sviluppo forte e sostenibile”. Il Presidente si è poi soffermato sul tema delle migrazioni: “La ringrazio in qualità di cittadino europeo, perché è ciò di cui abbiamo bisogno. Il Mediterraneo, che 2000 anni fa era una zona di pace e di universalità, oggigiorno si è trasformato in una zona difficile a causa del problema della migrazione. Questa sua apertura non può che portare ad una pace duratura e allo sviluppo”. L’incontro è terminato con il tradizionale scambio di doni e con la firma da parte del Presidente del libro d’onore. Nella dedica, tra l’altro, Iohannis ha ringraziato la città e il Sindaco per l’ospitalità, ricordando l’importanza storica della città di Napoli e della sua apertura all’internazionalismo e alla multiculturalità.

Articoli correlati