Napoli, De Magistris ricorda la giornata mondiale contro fascismo e antisemitismo

Napoli – Il Sindaco di Napoli Luigi de Magistris in un post su instagram ricorda che ”  Oggi è la giornata mondiale contro il #fascismo e l’antisemitismo.

 

Se non si coltiva la memoria, tutto ciò che appartiene al passato, trattandosi della storia dell’essere umano, rischia di tornare attuale. L’inaccettabile vicenda di #lilianasegre non solo deve farci riflettere, ma deve spingere la società e le istituzioni a schierarsi per evitare con forza la rievocazione delle pagine più buie dell’umanità moderna. .

 

#MarianneDavid ##9novembre #novembre #Giornatamondiale #antifascismo #antisemitismo #olocausto #shoah #fascismo #razzismo #amnestyitalia #luigidemagistris “

Il primo cittadino così rilancia un post di   @amnestyitalia ・・・ “A notte fonda fui svegliata da grida e colpi alla porta, poi alcuni uomini in divisa nazista irruppero nella mia camera urlando: ‘Via, via!’. Sul tavolo c’era il mio nuovo flauto dolce di cui andavo molto fiera […] Uno degli uomini lo prese e lo ruppe sbattendolo contro il bordo del tavolo.Mi vestii e uscii, dove tutti si stavano radunando in un gruppo spaventato. La direttrice era là, cercando di mantenere tutti calmi.I nazisti stavano portando oggetti, libri e altre cose fuori dall’edificio, ammucchiandoli uno sull’altro per dar loro fuoco […] quando uscii dalla mia camera sul lungo corridoio, una SS lo percorreva con una mazza, spaccando sistematicamente il vetro delle belle foto di bimbi sul muro. Pur spaventata com’ero, rimasi colpita da come un’azione simile non avesse alcun senso”. Marianne David, 15 anni, frequentava un collegio a Bad Kreuznach.