Posted on

Napoli – Il caffè è un connubio di arte e filosofia. Perché il rito si traduca nel momento più atteso, non bastano le migliori miscele. Chi ama il caffè, non si accontenta di soddisfare il solo senso del gusto. Vuole di più, vuole di meglio. Sono istanti preziosi, momenti che lasciano dimenticare che c’è una giornata da iniziare, da proseguire o da concludere. Arte e filosofia. L’arte di chi il caffè lo produce e lo prepara, filosofia alla base di un rito che va tramandato di generazione in generazione. Ed è per questo che Lollo Caffè ha deciso di puntare sulla formazione di professionisti del settore. Perché nulla sia lasciato al caso. Formazione e filosofia aziendale da tramandare. È con questa missione che Lollo Caffè si è presentata alla settima edizione di Gustus, il salone professionale dell’agroalimentare, enogastronomia e tecnologia, ospitato in questi giorni alla Mostra d’Oltremare a Napoli.

Nell’azienda Lollo Caffè maestri baristi ed esperti del settore tramandano l’arte dell’espresso a giovani che condividono questa passione, pronti ad apprenderne le regole, i segreti della lavorazione e la giusta iniziazione al culto dell’accoglienza professionale, per soddisfare al meglio i bisogni e i desideri dei clienti. Il caffè è un’arte, ma è anche una professione. E grazie a Lollo, nuovi professionisti saranno formati per avere un’opportunità in più nel mercato del lavoro e perché il caffè abbia mani sempre più abili per rinnovarne il rito.

Un obiettivo illustrato nel corso del celebre Expo dei Sapori Mediterranei insieme al progetto Lollo Caffè GranBar, accanto a una vasta selezione di prodotti da bar eccellenti e di altissima qualità che caratterizzano un marchio che contribuisce da sempre a conferire prestigio a una delle più migliori tradizioni del nostro Paese.