Contrasto TV

                       
   

Napoli, Panini: “Il Natale a Napoli parte a luglio e premia la qualità”

Napoli – A Palazzo San Giacomo, la programmazione del Natale 2019 in città è già cominciata da tempo e quest’anno favorisce i progetti di qualità.

Lo scorso 19 luglio, infatti, il Vicesindaco con delega al Commercio e alle Attività Produttive, Enrico Panini, ha inviato alle Municipalità cittadine una nota con la quale chiede di definire le manifestazioni natalizie che prenderanno il via la prima settimana di novembre. L’amministrazione, con largo anticipo, già nel mese di marzo aveva approvato il Regolamento sull’occupazione di suolo e redatto  le Linee Guida a cui le Municipalità dovranno attenersi per l’istituzione, la gestione ed i criteri relativi all’assegnazione dei posteggi e fissato i termini per la presentazione delle istanze per Natale 2019.

 

“L’Amministrazione Comunale – dichiara l’Assessore Enrico Panini – favorirà la massima ricaduta positiva del Natale in termini di visibilità, sviluppo commerciale e attrattività mediante un ordinato svolgimento dei diversi mercatini, nel massimo rispetto delle regole e delle condizioni di sicurezza. Le aree su cui si svolgeranno le fiere natalizie coprono l’intero territorio cittadino dal centro alle periferie. Solo nello scorso anno, sono state 25 le aree interessate dalle manifestazioni con più di 1500 operatori coinvolti. Inoltre, gli operatori avranno la possibilità di beneficiare di una riduzione del canone per l’occupazione di suolo pubblico, qualora si adeguino, in termini merceologici e di arredo, ai progetti di utilizzo di banchetti, box, casette o gazebo  omogenei fra di loro al fine di accrescere il valore culturale e turistico degli eventi”. Confermata, inoltre, la buona pratica della raccolta differenziata dei rifiuti.

Ciascuna Municipalità, di concerto con Asia e Polizia Municipale, provvederà ad individuare un responsabile per ogni fiera/mercatino, con il compito di monitorare giornalmente il corretto andamento della raccolta. Il maggiore tempo a disposizione consentirà, poi, a tutti i livelli di condurre una lotta capillare e serrata alla contraffazione per valorizzare e proteggere al meglio la  tradizione e l’identità napoletana. Alle municipalità competenti per territorio è demandata, inoltre, l’organizzazione e la gestione operativa, compresa l’assegnazione dei posteggi.

 

 

Articoli correlati