Contrasto TV

                       
   

Napoli, polizia locale: controlli movida a Chiaia e stadio San Paolo

Napoli – Gli Agenti dell’Unita Operativa Chiaia in collaborazione con gli Ausiliari ANM nei controlli effettuati per il contrasto dei parcheggiatori abusivi in via Orsini, via Chiatamone, Riviera di Chiaia, via Mergellina, Viale Dohrn e in via Posillipo hanno elevato 407 verbali per sosta irregolare e 30 verbali a carico di parcheggiatori abusivi con la notifica dell’immediato ordine di allontanamento e la denuncia per due di essi in Via Chiatamone e Via Arcoleo per aver impedito il passaggio pedonale occupando il marciapiede con i veicoli dei loro clienti.

Per alcuni abusivi è stata accertata la reiterazione del comportamento illecito e verrà richiesta alla Questura l’emissione del DACUR. Sul Lungomare sono stati elevati 2 verbali per occupazione abusiva di suolo pubblico ed un verbale per l’assenza di nulla osta per l’impatto acustico in Via Nazario Sauro, oltre ai controlli per contrastare l’abusivismo commerciale. Nella zona dei Baretti di Chiaia sono stati controllati diversi locali e in Via Carlo Poerio sono stati sanzionati un esercizio per occupazione abusiva di suolo pubblico e un altro per assenza del nulla osta per l’impatto acustico. Sono state sottoposte al controllo degli orari di esercizio diverse sale scommesse in via S. Lucia e in Riviera di Chiaia ed alcune sono state verbalizzate per il mancato rispetto degli orari di apertura.

Personale della U.O. Avvocata ha eseguito ispezioni ad alcune attività commerciali in via A. Depretis accertando difformità alle occupazioni di suolo pubblico con tavoli, sedie e tende da sole  e diffidandoli alla rimozione con ripristino dello stato dei luoghi, per un importo complessivo delle sanzioni amministrative pecuniarie di € 15.000.

Gli Agenti del Nucleo Mobilità Turistica sono stati impiegati in servizi mirati a contrastare le irregolarità dei numerosi bus turistici nel centro cittadino a tutela dei turisti. In particolare sono stati sottoposti a controllo 21 bus turistici e in via San Carlo sono stati sanzionati 3 conducenti per mancato rispetto della normativa sul cronotachigrafo. Inoltre intensi sono stati i controlli al Molo Beverello ed a Marechiaro a contrasto dell’abusivismo nel trasporto pubblico di persone dove un tassista di altro comune è stato sanzionato perché illecitamente si procacciava clienti in città e 2 NCC per irregolarità alla guida. Alla Stazione Centrale sono stati controllati 12 taxi ed uno è stato verbalizzato anche con il ritiro della licenza perché sorpreso a lavorare con clienti a bordo fuori dal suo turno di servizio contravvenendo alla normativa a tutela della sicurezza dei trasportati.
In occasione della partita di calcio Napoli – Milan e in previsione del notevole afflusso allo Stadio San Paolo il Comando Polizia Locale ha impiegato circa 100 agenti che, oltre alla gestione del flusso veicolare, era indirizzata al contrasto della vendita abusiva di bibite con il sequestro di circa 600 confezioni, alla sosta irregolare con oltre 100 verbali di contestazione e al contrasto all’esercizio dell’attività di parcheggiatore abusivo con l’elevazione di 40 verbali, la notifica dell’ordine di allontanamento previsto dal Decreto Minniti e il sequestro di € 200,00 quali proventi dell’attività illecita.

Sempre sul fronte del contrasto al fenomeno dei parcheggiatori le attività dell’U.O. si sono rivolte con particolare attenzione al Parco dell’Edenlandia in Viale Kennedy e alla zona del Lungomare Caracciolo e di via Coroglio ed in seguito alle attività di controllo sono state elevate 36 verbali. A 10 abusivi è stato notificato, inoltre, l’immediato ordine di allontanamento.

Infine riguardo al controllo del trasporto di viaggiatori, a tutela del gran numero di turisti in città, sono stati controllati 20 autobus, di cui 9 irregolari. Ad un autobus,  impegnato in un viaggio internazionale con documenti autorizzativi non conformi all’accordo “INTERBUS”, è stata applicata una sanzione di 1.333 euro. Un altro autobus è risultato circolare con impianto tachigrafico non funzionante: per il conducente è scattata una sospensione della patente da 15 giorni a 3 mesi. Per altri 4 autisti è emersa la mancata fruizione dei previsti riposi settimanali, con conseguente ritiro della patente per il tempo di riposo forzato.

Articoli correlati