Posted on

Napoli – Gli agenti della Polizia Postale di Napoli , del Commissariato di Torre del Greco e della Sezione di Polizia Giudiziaria presso la Procura della Repubblica di Torre Annunziata, a conclusione di un’attività investigativa finalizzata al contrasto dei crimini finanziari coordinata dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di TorreAnnunziata, hanno dato esecuzione a un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal GIP del locale Tribunale nei confronti di sette persone gravemente indiziate dei reati di frode informatica e associazione per delinquere.

Gli arrestati, appartenenti ad un sodalizio criminale attivo sul territorio di Torre del Greco, erano dediti al phishing bancario i cui proventi venivano monetizzati presso sportelli ATM. I truffatori, dopo essersi procurati i numeri telefonici degli ignari destinatari della frode online-phishing, inviavano loro un sms “smishing” al quale faceva seguito una telefonata effettuata da falsi operatori bancari, con chiamate provenienti apparentemente dal Numero Verde / Servizi Bancari.

La frode si concludeva poi attraverso i complici che procedevano agli incassi fraudolenti con ingenti prelievi di somme di denaro presso gli sportelli ATM abilitati all’incasso con modalità cardless.

L’indagine ha consentito di accertare il compimento di 92 frodi e di un danno pari a 94.700 euro e, per tale somma, è stato eseguito un decreto di sequestro preventivo.