Posted on

Maddaloni – “La Buttol ha disatteso gli accordi faticosamente conseguiti lo scorso 30 Giugno, non ci resta che proclamare lo stato di agitazione”.

E’ quanto ha dichiarato questa mattina il responsabile zonale della Ugl di Maddaloni, popoloso comune sito in provincia di Caserta, commentando l’avvio della procedura che potrebbe a breve portare i lavoratori del cantiere ad incrociare le braccia.

“Ad oggi le maestranze non hanno ancora ricevuto le spettanze relative agli adeguamenti parametrali previsti dal contratto di categoria nè tantomeno hanno ottenuto l’erogazione dei ticket mensa. Non è soltanto una questione vertenziale “ha proseguito il sindacalista “sono venute a mancare la buona volontà ed anche il rispetto; questi lavoratori hanno prestato servizio durante i giorni più bui dell’emergenza coronavirus senza aver ricevuto il vestiario necessario. Per questi motivi non sarà semplice farci recedere dalla nostra decisione. In attesa degli esiti della procedura di raffreddamento chiediamo l’immediato adeguamento delle strutture igieniche, il costante controllo dei livelli dei materiali di sanificazione e soprattutto, le scuse dei vertici aziendali”.