Posted on

Castel Volturno – Il lungomare castellano è di nuovo un fiume in piena, che impedisce ai residenti di poter uscire di casa anche per motivi di necessità. In particolare in Via del Mare, oltre al problema di mobilità, sono stati registrati diversi danni anche alle strutture balneari. Sul caso Cesare Diana, Volontario Caritas e socio dell’Associazione C’entro, ha dichiarato: “Gli amministratori di Castel Volturno si dovranno dotare di un servizio di idroambulanza se non vorranno avere sulla coscienza qualche residente malato, intrappolato in casa a causa loro.” 

“Vorremmo sapere dal sindaco Petrella, – continua – come mai, nonostante le numerose segnalazioni, non è mai stato preso alcun provvedimento a riguardo. Eppure, il primo cittadino, primo solo a riscuotere, con i fondi della gestione comunale su questa strada, ottenuti dal servizio parcheggi per il periodo estivo che gli ha fruttato circa 70.000 euro e quasi altrettanto con le multe elevate ai bagnanti, aveva assicurato che avrebbe migliorato diverse strade tra cui anche Via Del Mare, data in comodato d’uso dal Privato al Comune, con l’obbligo a carico di quest’ultimo della manutenzione ordinaria (pulizia di griglie e caditoie) e straordinaria (rimozione di detriti e sabbia).” 

“Di questi soldi purtroppo si sono perse le tracce. Quindi caro Petrella, possiamo sapere, anche dove sono finiti gli incassi mai riutilizzati per la città?”, ha chiesto il volontario.