Posted on

Caserta – “Questo improvviso interesse di De Luca sul Policlinico di Caserta è un’offesa all’intelligenza dei casertani.

Nel 2017 promise che la struttura sarebbe stata completata nel giro di tre anni. Oggi prende atto del suo fallimento, addossa l’intera responsabilità sul Rettore dell’Università Vanvitelli e annuncia che tra due settimane prenderà provvedimenti se i lavori non ripartono.

Evidentemente non ha ancora riposto il lanciafiamme, sarebbe da chiedergli però come mai non l’abbia mai usato in questi cinque anni. Se quello che cerca è un capro espiatorio, in fondo non deve cercarlo così lontano: il colpevole è lui che si ricorda di Caserta solo perché è in campagna elettorale”. Così il consigliere regionale Gianpiero Zinzi.