Posted on

Pontecagnano Faiano –  Sabato 26 novembre non perdete il Laboratorio di manipolazione dell’argilla Tutta un’altra storia: alla scoperta della Dea Madre: Storytelling e Laboratorio a cura di Stefania Spanedda e in collaborazione con Associazione Pandora Artiste – Ceramiste presso il Museo Archeologico Nazionale di Pontecagnano “Gli Etruschi di frontiera”.

Quando nasce l’arte e come sono le sue prime forme espressive? Che ruolo ha la donna nelle prime società? Il laboratorio di manipolazione dell’argilla vuole essere un’esperienza artistica collettiva e un momento di riflessione storico-sociale sul ruolo della donna nella preistoria e protostoria.

Nella prima parte del laboratorio l’artista proporrà una interessante chiave di lettura sul prezioso patrimonio di Veneri paleolitiche e neolitiche ritrovate nell’area europea e nel vicino oriente.
Nella seconda parte del laboratorio l’atto del creare con le mani e con la terra ha un forte valore simbolico.

Durante l’attività pratica di manipolazione i\le partecipanti saranno guidate in un processo creativo e introspettivo che si ispira all’iconografia femminile del paleolitico e porta alla creazione di una personale Dea Madre in argilla. Il laboratorio costituisce un pretesto per far luce e riscoprire antichi simboli che narrano di una donna Dea, Madre e Terra con un ruolo fondamentale nella società.
A chi è rivolto: aperto a persone dai 10 ai 99 anni d’età.
Numero partecipanti: max n°30 partecipanti.
✓ prenotazioni: cell.3333125515
Museo Archeologico Nazionale Gli Etruschi di frontiera ore 17,00/18,30.