Posted on

Campania – “In un periodo di grave crisi finanziaria e sociale, è necessario continuare a lavorare per risolvere i problemi del presente e quelli che inevitabilmente si presenteranno in futuro.

In questo senso, risulta fondamentale il lavoro della Cassa di previdenza dei dottori commercialisti, anche e soprattutto per la nostra generazione. Oggi più che mai occorre investire tempo e conoscenza nelle dinamiche della gestione dell’ente: credo infatti che il futuro delle nostra professione sia strettamente legato alle politiche poste in essere per garantire sviluppo e assistenza. Per questo, l’Unione da sempre partecipa in primissima linea alla stesura delle delibere più importanti in materia di Cassa, basti pensare all’allungamento del periodo di esenzione del minimale da 3 a 5 anni. Ma adesso serve uno sforzo ulteriore: conoscenza, passione, equilibrio sono fondamentali per garantire un futuro alla categoria”. Lo ha detto Matteo De Lise, presidente dell’Unione nazionale giovani dottori commercialisti ed esperti contabili, presentando il webinar “L’evoluzione della previdenza ed assistenza dei dottori commercialisti: prospettive e scenari futuri”, in programma mercoledì 9 settembre alle ore 16 sulla piattaforma Zoom.

Interverranno ai lavori Walter Anedda, presidente Cnpadc; Marilù Fragalà, segretario Commissione Cassa di Previdenza e Welfare Ungdcec; Maria Caputo, delegata Cnpadc; Ettore Perrotti, presidente Odcec L’Aquila e Sulmona; Maurizio Renna, presidente Collegio dei Probiviri Ungdcec; Teresa Zambon, presidente Commissione Cassa di Previdenza e Welfare Ungdcec.