Posted on

Cesa – Di nuovi obiettivi e di nuovi strumenti per la tutela del paesaggio se ne discuterà durante il workshop, organizzato dalla Pro Loco di Cesa, dal titolo “La Buona Pratica dell’Alberata d’Asprinio verso il riconoscimento del ministero delle Politiche Agricole, Ambientali e Forestali”, in programma per mercoledì 15 settembre, alle ore 19.30 in piazza De Gasperi.

Un appuntamento legato a doppio filo alla fase di iscrizione della pratica tradizionale dell’Alberata d’Asprinio nel Registro nazionale dell’Osservatorio Nazionale del Paesaggio Rurale, delle Pratiche Agricole e Conoscenze Tradizionali.

Il gruppo della Pro Loco di Cesa, infatti, sta lavorando al dossier dettagliato sulla pratica tradizionale che sarà oggetto di studio da parte dell’osservatorio Mipaaf (Ministero per le Politiche Ambientali, Agricole e Forestali) che ha il compito di censire i paesaggi, la conservazione e valorizzazione delle pratiche agricole e delle conoscenze tradizionali che hanno fornito un contributo importante alla costruzione ed al mantenimento dei paesaggi tradizionali. Tra essi si possono annoverare le il paesaggio del prosecco di Conegliano Valdobbiadene, le Colline vitate del Soave ed i vigneti terrazzati della Valtellina nonché l pratica tradizionale della Piantata Veneta.

Inclusione e partecipazione per convogliare tutte le forze: è questo l’obiettivo della Pro Loco di Cesa che ha, a tal proposito, organizzato questa tavola rotonda a cui prenderanno parte esperti del settore, aziende agricole, produttori vinicoli, cultori e viticultori che contribuiranno, con la loro sapienza ed esperienza ad accrescere il valore dei contenuti del dossier.

La Pro Loco di Cesa con tenacia e perseveranza sta proseguendo sull’iter verso la candidatura Unesco e la presentazione del dossier ufficiale avvicina il riconoscimento da cui l’associazione potrà partire per avviare una strategia che punta al recupero dell’identità territoriale legata alle tradizioni, ai prodotti locali dove il paesaggio deve essere riconoscibile, per attrarre visitatori. Un’operazione quindi non solo di difesa o tutela, ma di vero e proprio lancio di un brand territoriale

Ma l’appuntamento del 15 settembre avrà anche il compito di tagliare il nastro di partenza per l’attesa edizione dell’Asprinum Festival che, quest’anno, partirà con una trasferta nazionale.

La Pro Loco di Cesa, infatti, avrà l’onore di rappresentare la regione Campania nell’ambito del “Tocatì – Festival Internazionale dei Giochi in Strada” che si svolgerà a Verona dal 17 al 19 settembre. Molti i punti in comune tra le due comunità, ma, soprattutto, sono avvicinati dal riconoscimento come Patrimonio Immateriale che lega la Vendemmia Eroica e i tradizionali giochi in strada. Ben 5 vendemmiatori danno prova di equilibrio trasportando il maestoso Scalillo a spalla, a braccia e a rrecchia, confrontandosi con comunità nazionale ed estere tra cui gli ospiti d’onore Belgio, Cipro, Croazia e Francia.

Questo mese pieno di impegni si concluderà con il botto perché lo Scalillo, scortato dai suoi vilignatori, rientrerà a casa e sarà l’ospite d’onore dell’attesissimo appuntamento con l’Asprinum Festival che, dopo lo stop forzato a causa Covid, tornerà ad animare Cesa il 25 ed il 26 settembre.

La Pro Loco di Cesa, in collaborazione con il comune di Cesa, ha organizzato la manifestazione è diventata negli anni un appuntamento immancabile per tutti gli amanti di cibo e vino di qualità ed anche per questa edizione l’intero paese sarà coinvolto e accoglierà gli avventori con i colori, i suoni e, soprattutto, i profumi della Vendemmia Eroica che si sta svolgendo proprio in questo periodo e che ha come protagonista indiscusso il preziosissimo Vino Asprinio.

La Pro Loco si è posta un obiettivo preciso: quello di coinvolgere gli eno-appassionati, portandoli nel territorio d’elezione dell’Asprinio per far conoscere, attraverso un ricco programma di wine & food experience, il suo territorio e le sue eccellenze, ma anche la sua versatilità con la tradizione che abbraccia la modernità e la sua storia ludica.

A tal fine, il programma per le due giornate del festival spazia dalla visita guidata alle maestose alberate con lo “Scalillo Experience”, ossia la possibilità di vivere l’emozione di salire a 12 metri di altezza e assaporare gli odori inebrianti delle Alberate in fase di vendemmia e, perché no, di assaggiare anche l’uva Asprinia all’aperAsprinio un viaggio emozionante con suoni, profumi e sapori accompagnato da spettacoli musico-teatrali itineranti e possibilità di accedere alle Grotte tufacee, passando per  spettacoli musicali ma anche vernissage d’arte.

Di seguito il programma completo:

SABATO 25 SETTEMBRE 2021

Dalle ore 10 alle ore 13

LA VENDEMMIA EROICA DELL’ASPRINIO

Visita guidata alla scoperta delle Alberate d’Asprinio.

Vendemmia a cura degli alunni dell’Istituto Comprensivo di Cesa e IPSEOA “Rainulfo Drengot” di Cesa.

Accompagnamento artistico a cura di Cosimo Alberti & Danilo Rovani

SCALILLO EXPERIENCE: Prenota la tua esperienza da vilignatore con salita sullo scalillo.

A disposizione dei partecipanti navetta gratuita dalle ore 9:45 alle ore 12:30 con partenza da Piazza De Michele.

Ore 16:30 – piazza De Michele, GIOCHI DI STRADA e MAZZA E PIVEZO, con la collaborazione degli alunni dell’Istituto Comprensivo di Cesa.

Percorsi ludico-didattici all’insegna del rispetto e della sostenibilità ambientale. Informare, sensibilizzare e coinvolgere le nuove generazioni ai giochi e alle buone pratiche tradizionali.

Ore 18:30 – piazza Aldo Moro – ART, TARALL & ASPRINIO

Un connubio tra Asprinio e Arte: con il wine artist DAVIDE MONTUORI che dipinge e accompagnamento musicale dei VIA DEL POPOLO.

Ore 19:30 – piazza De Michele – Apertura Stand Degustativi, Asprinio Store e Stand

espositivi;

Stand Degustativi a tema.

Ore 21:30 – piazza De Michele – FOJA in concerto.

DOMENICA 26 SETTEMBRE 2021:

Dalle ore 09:00 alle ore 13:00 – piazza De Michele

GROTTE APERTE. (previsti 4 gruppi)

Visite gratuite alla scoperta delle grotte, delle corti e dei monti di Cesa con assaggi enogastronomici a base di vino Asprinio e prodotti locali tipici.

I partecipanti troveranno un’atmosfera magica grazie allo spettacolo itinerante con Cosimo Alberti & Danilo Rovani (Testi e regia di Danilo Rovani).

Dalle 16:30 – piazza De Michele – GARA DELLO SCALILLO

I vilignatori eroici riportano lo Scalillo a Cesa

L’antica arte e maestria dei vilignatori trasmessa alle nuove generazioni sotto forma di percorsi ludico-didattici.

Ore 18:30 – piazza Aldo Moro – ART, TARALL & ASPRINIO

Un connubio tra Asprinio e Arte, i pittori GIORGIA ROMA e FRANCESCO ALTERIO che dipingono e accompagnamento musicale di HEMA LIVE IN TRIO (Francesco Colella- Piano e Giuseppe Ferrante – Batteria)

Ore 19:30 – piazza De Michele – Apertura Stand Degustativi, Asprinio Store e Stand

espositivi;

Stand Degustativi a tema.

Ore 20:00 Esibizione artistica Palestra FITNESS LAB

Ore 21:30 – piazza De Michele – FAGNONI GROUP in concerto

Ore 22:00 – Piazza De Michele – Premiazioni: “Miglior Vino Asprinio” – “Giochi di Strada” – “Gara dello Scalillo”

GREEN PASS OBBLIGATORIO

POSTI A SEDERE LIMITATI

OBBLIGO DI UTILIZZO DELLA MASCHERINA

PER INFO E PRENOTAZIONI

E-mail: prolococesa@libero.it

Facebook: ProLocoCesa

Sito Internet: www.prolococesa.it

Visita Alberata e Grotte Aperte: 380.3197076

Info e Prenotazioni Generali: 380.50.85.288

Prenotazioni Concerti: 327.43.40.577

Stand degustativi: 348.88.26.861