Posted on

Campania – “Il ruolo dei commercialisti, accanto ad avvocati e giudici, è fondamentale per capire quali siano i casi in cui è possibile, se non necessario, presentare denuncia di cattiva gestione societaria e soprattutto chi deve farlo. La normativa, infatti, non prevede casi specifici, che vanno valutati singolarmente per non ingolfare il Tribunale delle Imprese. Per questo l’articolo 2409 non è solo importante per le società, ma diventa una norma di interesse generale, fondamentale per tutelare il patrimonio economico societario”. Lo ha detto Vincenzo Moretta, presidente dell’Ordine dei dottori commercialisti e degli esperti contabili di Napoli, nell’ambito del webinar “L’Articolo 2409 – Il cambio di Governance e il ruolo dei professionisti”, organizzato dalla commissione di studio del Tribunale delle Imprese dell’Odcec partenopeo.

“Cosa bisogna fare quando si riscontra una cattiva gestione societaria? Quali sono i passi da intraprendere? Sono domande importanti – ha sottolineato Liliana Speranza, consigliere dell’Odcec Napoli con delega alla commissione Tribunale delle Imprese Odcec Napoli -, davanti alle quali amministratori e collegi sindacali di società private e in house si trovano quotidianamente. Per avere le risposte giuste è fondamentale l’apporto di noi professionisti. E giornate di formazione come queste, che vedono al tavolo virtuale commercialisti, giudici e avvocati rappresentano un confronto essenziale per aggiornarsi alle nuove normative, per dare risposte concrete alle aziende ed evitare di inondare di inutili denunce i tribunali”.

L’incontro online è stato introdotto da Tonino Ragosta, presidente commissione Tribunale delle Imprese Odcec Napoli: “Nonostante le difficoltà logistiche, abbiamo ritenuto opportuno promuovere un focus di approfondimento su una tematica di stretta attualità. Vista la complessità dell’articolo 2409, abbiamo deciso di dividere la tematica in due parti, così da rendere più agevole la frequenza dei seminari”. 

Ha moderato il webinar Enrico Quaranta, presidente della Sezione Fallimentare del Tribunale Santa Maria Capua Vetere, che ha evidenziato l’importanza del confronto tra professionalità: “un’opportunità di accrescimento per tutti gli operatori del settore su un tema attualissimo. Avvocati, commercialisti e tutti i professionisti del settore possono, così, dare la migliore risposta di giustizia possibile. L’articolo 2409 – ha aggiunto – è un istituto che tutela le minoranze societarie nell’ottica della riforma del 2003 e della normativa sulla crisi d’impresa”. 

Al forum on line sono intervenuti anche Caterina Di Martino e Adriano Del Bene (giudici Tribunale di Napoli – Sezione Tribunale delle Imprese); Pasquale Prisco e Giuseppe Graziadei (dottori commercialisti e revisori legali) e Mario Santaroni (docente di ‘Crisi di Impresa’ all’Università Bicocca Milano).