Contrasto TV

                       
   

Puglia, Montesano: “Carceri letteralmente al colasso”

Puglia – “Puglia sempre più in declino, sistema penitenziario e Polizia Penitenziaria sull’orlo del precipizio e le strutture cominciano a crollare . La colpa è degli organi dell’Amministrazione Penitenziaria e della vecchia politica il governo provveda con immediatezza a porre in essere immediati provvedimenti correttivi sugli organici il sovraffollamento  e maggiore organizzazione  .

A seguito di una forte precipitazione meteorologica  abbattutasi su Taranto verso le ore 12.00 , presso la struttura penitenziaria non ha retto un muro , di recente costruzione , dei cortili passeggi detenuti.”

A  darne notizia è Pasquale Montesano Seg.Gen.Agg.to OSAPP” , l’evento di estrema rilevanza  poteva far degenerare  danni che solo per  la coincidenza dell’orario si sono evitati e nessuno detenuto e poliziotto penitenziario e rimasto coinvolto .

L’OSAPP non può e non vuole assistere all’indifferenza delle Istituzioni ed invocare maggiore attenzione verso le legittime istanze che attanagliano il “pianeta carcere”ora più che mai, divenuta incombente sulla soglia dei palazzi della politica e, più precisamente, presso la “stanza dei bottoni”, ovvero il DAP (Dipartimento Amministrazione Penitenziaria): e le fallimentari scelte sugli organici  dal Palazzo di via Arenula  in Roma ,  il sovraffollamento delle carceri e le disumane condizioni in cui sono costretti ad operare gli agenti di Polizia Penitenziaria (sia per gli estenuanti turni di lavoro sia per gli strumenti e le risorse a loro disposizione, sia per i luoghi di lavoro  compresi) anche in termini strutturali.

E’ indubbio – prosegue Montesano – che occorra oggi considerare da parte del nuovo governo e del nuovo Ministro della Giustizia la necessità di una nuova e più efficiente amministrazione penitenziaria che oltre a dare certezza alla detenzione costruisca un carcere rivolto alle esigenze di sicurezza della collettività e non solo dei detenuti come oggi avviene e che tenga, finalmente in considerazione, le condizioni di lavoro del personale di Polizia Penitenziaria anche ponendo fine ai gravi e impuniti errori della attuale e pluriennalegestione.”

Continua  Montesano  – Intanto permane  BOLLINO NERO  negli istituti Pugliesi  .Turni massacranti , turni notturni incessanti , scarse le condizioni operative in tutti i settori , personale esposto ad ogni avversità subendo le più irresponsabili  forme di reazioni e proteste da parte dei detenuti  , mancanza di mezzi uomini e strumenti in strutture obsolete e desuete nella forma e nella sostanza per fronteggiare l’emergenza del sistema penitenziario  cose che almeno da due anni costantemente denunciamo rappresentando tutte le difficoltà che la Polizia Penitenziaria sta subendo e sicuramente continuerà a subire senza che gli organi politici e amministrativi  riescano a porre in essere iniziative concrete .

Anche per questi motivi conclude e aggiunge Montesano – indispensabile “una nuova amministrazione che gestisca in modo civile e conforme al dettato costituzionale le carceri non può affidarsi al caso, perché solo per una fortunata casualità e per lo spirito di abnegazione degli Agenti di Polizia Penitenziaria che la situazione non è degenerata in Puglia. D’altronde la mancata applicazione di una serie di interventi volti al mantenimento dell’ordine e della sicurezza e delle infrastrutture  sono tra le cause delle criticità denunciate dal nostro sindacato.”

Pronto DOSSIER SICUREZZA Sistema penitenziario Puglia , nei prossimi giorni verrà consegnato alle massime autorità dello stato  della Politica e dell’Amministrazione .

Articoli correlati