Contrasto TV

                       
   

Puglia, Montesano: “Polizia Penitenziaria sempre più a fondo”

Puglia – “Non si ferma in tutto il Paese la vibrante protesta messa in atto dall’OSAPP , con una nota , diretta al Capo del Dipartimento Amministrazione Penitenziaria  Dr Francesco Basentini e al Sottosegretario alla Giustizia On.le  Jacopo Morrone , ha chiesto con carattere di estrema urgenza convocazione straordinaria per la regione Puglia  attinente le  gravissime condizioni e insostenibili carenze di organico del Personale di Polizia Penitenziaria in servizio nella regione .”

Dichiarazioni di Pasquale Montesano Segretario Generale Aggiunto OSAPP. “Tale richiesta per continuare a denunciare le tante e ormai storiche problematiche che attanagliano il “PIANETA CARCERE” della regione Puglia e non solo , e per le quali continueremo a farlo  affinché il GOVERNO e le Istituzioni tutte non si assumeranno le loro responsabilità e non cominceranno ad attivare i dovuti e concreti provvedimenti per porre fine all’agonia di un Corpo di polizia, quale quello penitenziario, sulle questioni attinenti:

Il grave sovraffollamento delle carceri e le pessime condizioni igieniche-sanitarie in cui versano la maggioranza degli  istituti penitenziari italiani e della regione puglia;  Le condizioni disumane in cui sono costretti ad operare i poliziotti penitenziari sia per quanto riguarda i turni e i carichi di lavoro sia per le pessime condizioni in cui versano i luoghi di lavoro; Un’amministrazione incapace di dare risposte alle notevoli condizioni di criticita’ in cui versano le donne e gli uomini della polizia penitenziaria; Il silenzio e l’indifferenza della politica verso il dramma che quotidianamente si consuma all’interno degli istituti penitenziari; La grave carenza dell’organico di cui soffre da decenni il corpo di polizia penitenziaria; La cattiva e iniqua gestione delle risorse umane disponibili; Il grave disagio delle mense di servizio e delle caserme per l’inspiegabile regressione rispetto a qualita e quantita.

Una situazione oramai drammatica e apparentemente senza via di uscita è ciò che contraddistingue le condizioni, l’organizzazione e la vivibilità lavorative del Personale di Polizia Penitenziaria negli istituti penitenziari dell’intero territorio nazionale e, in particolare, della regione Puglia  , le gravissime condizioni per la Polizia Penitenziaria della regione Puglia impongono  nell’immediatezza  risolutivi e non più differibili azioni del Governo e dell’amministrazione per una regione , quale la Puglia , maggiormente esposta  per il contenimento di pericolose coshe locali della criminalita organizzata .

Appare quindi evidente – conclude Montesano – che solo la notevole professionalita del personale di Polizia Penitenziaria unitamente ad un indiscusso sprezzo del pericolo hanno evitato ed evitanio quelle conseguenze infauste “”eventi Critici”” che l’inefficienza l’incapacita organizzativa e la sostanziale indifferenza  degli organi centrali e periferici dell’amministrazione penitenziaria  non potranno evitare , in Puglia come altrove , qualora nonvengono poste in essere i correttivi in termini di organici e di direttta competenza gestionale che , auspichiamo , l’attuale governo del paese si impegni ad adottare . Queste le ragioni  , e altro , che  ci porteranno  in piazza a manifestare sulle incapacità       dei PALAZZI di POTERE  e un amministrazione inesistente.

Articoli correlati