Contrasto TV

                       
   

Puglia, Montesano: “Sovraffollamento nelle carceri e carenza negli organici dei vari ruoli della Polizia Penitenziaria!

Puglia – “Eventi critici e sovraffollamento: il dramma delle carceri Pugliesi . tra i silenzi di politica e amministrazione sistema e  Polizia Penitenziaria sempre più a fondo  , inevitabile stato emergenza e annessi urgenti decisioni di Governo

Alle ore 19.30 circa  Tentativo di suicidio a Taranto ,  Detenuto di origini Brindisine P.F. definitivo per reati di estorsione rissa rapina e furto aggravato , ubicato al reparto protetto, in serata odierna ha posto in essere tentativo di suicidio mediante impiccagione con una rudimentale corda e solo grazie all’imtervento di personale di Polizia Penitenziaria si e  evitato il peggio.”

A denunciare l’episodio è l’OSAPP per voce del Seg Gen Agg  Pasquale Montesano:“Il mondo carcere ultimamente sta attraversando il periodo piu’ buio degli ultimi anni anche per quanto riguarda le condizioni di lavoro della Polizia Penitenziaria per il numero considerevole di suicidi e tentativi  ed eventi critici in aumento negli ultimi anni”.  Ormai  sembra imprescindibile” – continua Montesano – ” che il Ministro della Giustizia faccia invertire la rotta al sistema assumendo provvedimenti tangibili ed efficaci per la regione Puglia in particolare sulle strutture di Taranto Foggia e Bari . Al momento la regione più affollata è la Puglia, con un tasso del 161%, seguita dalla Lombardia con il 137%. Se poi si guarda ai singoli istituti, a Taranto è stata raggiunta o superata la soglia del 200%, numeri non molto diversi da quelli che si registravano ai tempi della condanna della CEDU (L’Italia viene condannata l’8 gennaio 2013 dalla Corte di Strasburgo per le condizioni disumane dei detenuti per sovraffollamento). . I posti regolamentari sono 306, ma i reclusi sono 612, stipati in 282 celle. Di loro si occupano quattro educatori, che sono sotto organico visto che sulla carte ne sono previsti sei. mentre allarmante e la gravissima carenza negli organici dei vari ruoli della Polizia Penitenziaria.  ”

Conclude Montesano: ” il nostro plauso agli Agenti di Polizia Penitenziaria in servizio presso le strutture territoriali ,in particolare a Taranto ,  i quali con dedizione professionalità ed accortezza evitano , nonostante il gravissimo stato , maggiori e più gravi conseguenze non senza difficoltà, continuando a garantire uno standard di ordine di sicurezza che costituiscono condizione imprescindibile per il proficuo lavoro di tutti gli operatori penitenziari.

Articoli correlati