Contrasto TV

                       
   

Quarto, Capuozzo: “Vorremmo che la trasparenza sia applicata e non solo urlata”

Quarto – In una nota inviata alla nostra redazione, Rosa Capuozzo dichiara: “Finalmente un atto partorito dall’amministrazione Sabino, Il Piano Anticorruzione.  Forse solo perché è il primo atto di questa amministrazione (tra l’altro dovuto e non straordinario) perciò viene acclamato con squilli di tromba e rulli di tamburi.

Nessun cambio di rotta, come annunciato, la rotazione dei capi settore già era stata attuata, ma forse neanche di questo si sono accorti. L’imparzialità delle scelte dovrebbe essere la normalità e non una cosa straordinaria. La trasparenza più che altro vorremmo vederla in situazioni più pratiche, non solo urlata, ad esempio dopo circa 70 giorni ancora non sappiamo il metodo di assunzione dei nuovi dipendenti della Società di Raccolta Rifiuti.  Non abbiamo ancora chiaro perché il bando di gara per la raccolta rifiuti è stato ritirato, ricordiamo che anche gli atti non erano mai stati resi visibili e pubblicati all’albo pretorio. Così come noto che nelle passate amministrazioni, parenti stretti del sindaco, che componevano la giunta di allora, hanno cercato di portare avanti in modo poco trasparente e molto opaco il piano dell’Ers (Edilizia Residenziale Sociale). In pratica si continua col trend del solito e vecchio modo di fare politica.

Questo insieme a tante altre cose, che sicuramente continueremo a monitorare, proprio per far si che ci sia più chiarezza perché senza questa, la trasparenza non può esistere. Aspettiamo che vengano sbandierati ai quattro venti, reali e concreti atti e non più quelli dovuti dalla normativa. “

Articoli correlati