Posted on

Quarto – Così Rosa Capuozzo: “Leggendo i dati forniti dalla piattaforma Inspra, sono tristemente evidenti i cali percentuali della raccolta differenziata.

  
Sarà stato sicuramente un colpo per gli amministratori, che “le carte le sanno leggere”,ma lo sarà stato ancora più grande perché hanno trovato chi le sa interpretare.

Un vero colpo al cuore, vedere vanificare gli sforzi degli anni passati.  Leggere di una raccolta differenziata calare a picco di quasi 11 punti percentuali.
Non solo un colpo al cuore per le conseguenze ambientali che tutto ciò comporta, ma soprattutto un ennesimo colpo alle tasche di noi contribuenti da parte di questa impavida, spavalda ma nello stesso tempo incapace amministrazione.
Ben 11 punti percentuali in un solo  anno. Di questo passo fino alla fine del loro mandato, potremmo dire addio a tutti i benefici, non solo ambientali ma prevalentemente  economici e finanziari che ciò ne consegue, sia per l’ente che per i cittadini virtuosi.

A tal proposito ci preme capire tramite,  il Sindaco ed il suo assessore all’ambiente, come sia stata possibile questa involuzione, nonostante la tassa sia salita al massimi dell’aliquota e  le numerose assunzioni fatte dalla ditta che espleta il servizio.

Ci spiegassero la motivazione di tale brusca inversione di marcia rispetto alle amministrazioni passate. 
Ce lo possono spiegare anche tramite  un selfie o una storia, visto che in questo il sindaco e il suo assessore solo così riescono a comunicare, e su questo lo ammettiamo, sono veramente imbattibili”.