Posted on

Campania – “Anche sulla ripartenza della scuola regna totale disorganizzazione, tra l’incompetenza del ministro Azzolina e gli interessi elettorali di De Luca e della sua candidata onnipresente Fortini. Prima era stato deciso di ricominciare il 24, adesso forse il 14. Dirigenti scolastici, genitori e studenti non sanno quando riprenderà l’anno scolastico e neppure dove e come.

A De Luca piace raccontarsi come il sindaco della Campania ma non ha la situazione sotto controllo. Anzi, la proposta di non spostare i seggi elettorali anche se mette a rischio la sicurezza dei nostri ragazzi dimostra di cosa è capace questo cabarettista cinico”. Lo scrive in una nota inviata alla nostra redazione, Severino Nappi, Lega Campania