Posted on

Teverola – “Ogni cittadino che si reca al comune di Teverola per ottenere informazioni di qualsiasi tipo, è destinato ad affrontare file a dir poco interminabili e prive di qualsiasi criterio organizzativo. Che caos!”. A parlare è il portavoce del gruppo associativo “Teverola Aria Pulita”, Francesco Migliaccio.

“La situazione è insostenibile: un solo ufficio disponibile per ricevere i cittadini – ha detto il teverolese -. Nella mattinata di venerdì 9 aprile è scoppiata una protesta, poiché alcuni cittadini, dopo ore di estenuante attesa, sono stati ‘rimbalzati’ a una nuova data da definire, senza nemmeno avere la possibilità di effettuare una prenotazione. Chiediamo al sindaco e ai responsabili degli uffici interni di intervenire, al fine di garantire un diritto così basilare per il cittadino. Ci domandiamo se la protesta di venerdì abbia fatto percepire ai vertici comunali il senso di frustrazione con cui i cittadini convivono o se si tratti dell’ennesimo tentativo di invocare ascolto destinato, poi, a terminare in una bolla di sapone”. 

Il gruppo associativo “Teverola Aria Pulita” ha messo a disposizione dei cittadini, direttamente sulla propria pagina ufficiale,, uno spazio per la gestione dei reclami in città. Il servizio sarà attivo dal prossimo maggio: “In tal modo – ha affermato Migliaccio -, ogni cittadino può segnalare disservizi. Sarà, poi, nostra cura sottoporre il contenuto all’attenzione del primo cittadino”.