Posted on

Salerno – Rieducazione e reinserimento sociale attraverso lo sport. È questo l’obiettivo
del primo Memorial “Vincenzo Farina”, torneo di calcio intitolato all’appuntato della Polizia Penitenziaria che si svolgerà all’interno della Casa Circondariale “Antonio Caputo” di Salerno organizzato con il supporto dell’Aics Salerno.

D’altronde lo sport aiuta a migliorare gli aspetti fisici ed etici della persona ma anche le sue capacità relazionali, promuovendo il rispetto delle regole e delle altre persone.

 

Martedì 24 maggio alle ore 10:30 presso la Sala Convegni della Casa Circondariale di Salerno (in via del Tonnazzo n. 9) si terrà una conferenza stampa di presentazione del progetto “I Memorial Vincenzo Farina. Rieducazione e reinserimento sociale attraverso lo sport”.

Saranno presenti Rita Romano, direttore della Casa Circondariale di Salerno, Marco De Luca, presidente dell’AICS Salerno, Maurizio Ficarra, Questore di Salerno, il generale Oriol De Luca, Comandante Provinciale della Guardia di Finanza di Salerno, il colonnello Gianluca Trombetti,
Comandante Provinciale dei Carabinieri di Salerno, una rappresentanza di atleti del Gruppo Sportivo Fiamme Oro della Polizia di Stato, Franco Picarone, presidente Commissione Bilancio e Finanze della Regione Campania, e Massimiliano Natella, assessore all’ambiente del Comune di
Salerno. Ci sarà, inoltre, la partecipazione di una delegazione di dirigenti e
calciatori della US Salernitana 1919.