Posted on

San Giorgio a Cremano – Il sindaco Zinno in un post pubblicato su Facebook dichiara: “Cari concittadini, oggi trascorriamo la seconda Festa della Repubblica consecutiva in emergenza da Covid-19, ma, come afferma il nostro presidente Mattarella “possiamo assumere questa giornata come emblematica per l’inizio della nostra ripartenza”.

“Le riaperture sono ormai un dato di fatto, i dati dei ricoveri in ospedale e delle persone sottoposte a terapia intensiva sono un dato in costante diminuzione, la campagna vaccinale procede, anche nella nostra città, a gonfie vele. C’è solo speranza davanti a noi!
Speranza di un domani più radioso, speranza di un futuro in cui questi momenti saranno solo un brutto ricordo.
Oggi celebriamo la Festa della Repubblica, celebriamo il nostro Paese, e non possiamo farlo in tono minore. E’ necessario celebrare la storia dell’Italia ed anche i sacrifici che i nostri padri hanno compiuto per darci un Paese libero, indipendente, democratico, solidale.
Celebrando il 2 giugno, celebriamo anche tutti i valori fondanti della nostra Repubblica: il lavoro, la pace, la coesione sociale. Celebriamo gli uomini e le donne che oggi giorno, con grande sforzo, operano perché l’Italia sia un Paese migliore.

Sì, è un 2 giugno diverso, senza eventi, senza convegni, ma non può essere un 2 giugno da celebrare in tono minore, perché l’Italia è un grande Paese e lo è anche grazie al nostro impegno quotidiano. Di questo dobbiamo esserne fieri. Buona Festa della Repubblica a tutti voi!”