Posted on

Spettacoli – “Il pensiero di chi non conta vaga nella terra nera, stanco di solitudine, pieno di domande senza risposte.

Strilla e piange dai piedi del vulcano che dorme, alle porte della città che non sente.La vita è questa per chi vive ai margini, con il dolore nelle tasche e sulle ossa i segni della povertà. E allora jesce sole, preghiera eterna, vecchia quanto la speranza e il mare, giovane come i bambini di Scampia.” Questo è il grido di Speranza di Nino D’angelo su Facebook.