Contrasto TV

                       
   

Torre Annunziata, Zinzi: “Accolte le preoccupazioni dei comitati”

Torre Annunziata – Nella mattinata del  12 giugno la III Commissione speciale ‘Terra dei Fuochi, bonifiche ed ecomafie’ del Consiglio regionale della Campania si è riunita per discutere del “Progetto Grande Sarno, I lotto funzionale: Lavori di adeguamento del Canale Bottaro e lavori di riqualificazione ambientale nel Comune di Torre Annunziata”.

 

All’audizione, presieduta dal consigliere regionale Gianpiero Zinzi, hanno partecipato l’assessore regionale all’Ambiente Fulvio Bonavitacola, i consiglieri regionali Carmine Mocerino e Michele Cammarano; il sindaco di Torre Annunziata Vincenzo Ascione, i consiglieri comunali: Avitabile Brunone, Davide Alfieri, Raffaele Izzo, Salvatore Solimeno, Pierpaolo Telese, Ciro Alfieri, Maria Longobardi, Massimo Papa, Luigi Cirillo e gli assessori: Floriana Vaccaro e Luigi Ammendola; Legambiente Campania, i rappresentanti sindacali ed i comitati cittadini ‘Salera’ e ‘Gente del Sarno’.

 

“L’obiettivo di questa audizione, sollecitata dai cittadini e dagli amministratori di Torre Annunziata, – ha dichiarato il presidente Zinzi – era quello di portare all’attenzione della Giunta regionale le criticità ambientali legate alla realizzazione della seconda foce del Sarno in località Rovigliano. Il mancato contemperamento dell’esigenza di sicurezza idraulica con quella relativa al risanamento ambientale del progetto è un’anomalia da approfondire e da affrontare in maniera seria. Siamo lieti che l’assessore Bonavitacola abbia compreso le preoccupazioni del territorio ed abbia condiviso in audizione la proposta di un percorso successivo ai risultati dello studio che sta svolgendo l’Università Federico II. Le nostre coste vanno valorizzate, sono una risorsa da non sprecare”.

 

Articoli correlati