Posted on

Trentola Ducenta – E’ in corso nel casertano dalle prime ore del mattino una vasta operazione della Polizia di Stato di Caserta e dell´Arma dei Carabinieri contro il clan camorristico dei Casalesi facente capo al boss Michele Zagaria.

L’operazione ha portatto al sequestro di un grande centro commerciale nel comune di Trentola Ducenta, in provincia di Caserta. Gli arresti, eseguiti nei confronti di 24 persone ad opera della Squadra Mobile di Caserta e dal ROS dei Carabinieri di Napoli, riguardano i reati di associazione a delinquere di stampo camorristico, concorso esterno in associazione mafiosa, intestazione fittizia di beni, riciclaggio, estorsione, falsità materiale commessa dal pubblico ufficiale in atti pubblici, abuso d´ufficio, truffa, turbata libertà degli incanti.

Scattati i provvedimenti per il sindaco di Trentola Ducenta, Michele Griffo, l’ex assessore Luigi Cassandra, la responsabile dell’ufficio tecnico comunale, Maria Carmen Mottola, il dipendente comunale Vincenzo Picone, l’amministratore delegato della Cis Meridionale, società proprietaria del centro commerciale “Jambo”,Alessandro Falco, gli imprenditori Gaetano e Silvestro Balivo. Indagati anche l’ex sindaco Nicola Pagano e l’ex assessore Nicola Picone.

Sequestrato, dagli uomini della Polizia di Stato un imponente centro commerciale, del valore di sessanta milioni di euro, direttamente riconducibile al noto Michele Zagaria. Le indagini, coordinate dalla Dda di Napoli, hanno disvelato un complesso sistema criminale finalizzato al riciclaggio dei proventi dei delitti consumati dagli indagati, tra i quali spiccano amministratori locali ed esponenti dell´imprenditoria casertanaì