Posted on

Trentola Ducenta – Il sindaco in un post pubblicato su Facebook dichiara: “Cari concittadini, è doveroso da parte mia scusarmi con tutti voi per il disagio creatosi quest’oggi.

La gigantesca quantità ed intensità delle precipitazioni atmosferiche ha messo in ginocchio la viabilità di tutti i comuni limitrofi, incluso il nostro.

Per quanto ci riguarda, è stata posta ulteriormente in evidenza l’assoluta inadeguatezza dell’impianto fognario bisognoso di notevoli e sostanziali interventi.

Posso assicurarvi che, già da tempo, ho attivato tanto la componente amministrativa quanto quella politica per il possibile reperimento di fondi necessari ed adeguati per iniziare una lunga serie di interventi, nel tentativo di risoluzione della problematica.

Devo tuttavia precisare che non è certo cosa semplice rianalizzare e riprogrammare un sistema di fognature in breve tempo ed in virtù dell’attuale scarsa disponibilità finanziaria e che dinanzi una portata d’acqua così intensa qualsiasi sistema di condutture non avrebbe retto. Di fatto, da nord a sud Italia notiamo come “bombe d’acqua” di una simile intensità rendono vulnerabile ogni tipo di sistema idraulico urbano.

Trovo a riguardo sconcertati i titoli di alcune testate giornalistiche digitali che hanno definito tali precipitaizoni “due gocce d’acqua”.

Sicuramente sono tanti i punti nevralgici del nostro territorio e quanto accaduto mi indurrà ancora di più, insieme alla mia compagine amministrativa, a fare il possibile ed anche l’impossibile per ridurre al massimo i danni che situazioni del genere potrebbero causare in futuro.

Doveroso da parte mia è ringraziare tutti i membri della protezione civile ed il personale comunale che con ineccepibile prontezza e dedizione hanno prestato e stanno continuando a prestare il loro servizio per le strade cittadine.

Come qualcuno ha fortunatamente fatto notare la pulizia delle caditoie è stata eseguita accuratamente da poco tempo e non può di certo essere riconosciuta questa come causa dei disagi.

L’invito che mi permetto inoltre di fare a tutti i cittadini è quello di avere sempre, quotidianamente, cura e rispetto delle nostre strade e del nostro territorio poiché, anche le ingenti quantità di rifiuti che spesso lasciamo giacenti ai margine delle strade, contribuiscono a creare situazioni tanto spiacevoli.

Consentitemi anche di fare alcune precisazioni, in merito a personali offese che pullulano nei vari gruppi social, che tanto ci aiutano a condividere e comunicare, ma spesso, diventano, perdonate la franchezza, raccoglitori peggiori dei nostri sistemi di conduzione idraulica.

Il sindaco oggi non era in vacanza, non è rimasto a guardare l’acqua defluire dall’alto di chissà quale fortezza invalicabile. Non so la contorta immaginazione di qualche caro cittadino quali surreali scenari possa produrre ma posso assicurarvi che il sindaco è un cittadino che vive il territorio al 100%, che vive la medesima realtà di tutti, che attraversa le stesse strade di tutti, che oggi ha ritardato ed ha avuto difficoltà nel prendere i propri bambini da scuola e ritornare a casa, esattamente come tutti!!

Se immaginate il primo cittadino come un rudimentale Superman o un deus ex machina che dal nulla possa risolvere ogni tipo di problematica avversa, forse dovreste ridimensionare la vostra immaginazione.

Mi scuso ancora con tutti per il disagio e vi invito alla buona educazione ed al civile confronto, sempre!

Siamo una comunità ed in quanto tale dovremmo imparare a non giocare a puntarci il dito contro, soprattutto in momenti di difficoltà come questi, completamente imprevisti.”