Posted on

Cesa – Il gruppo Uniti per Cesa  su Facebook: “Il parco giochi Padre Paolo Lepre di Cesa, è stato più volte definito da qualche tifoso un “fiore all’occhiello” dell’amministrazione Guida.

Se questo è il fiore all’occhiello di un’amministrazione, allora non osiamo immaginare il resto. Un parco giochi con i sentieri stracolmi di fogliame, giostrine sporche che per essere utilizzate vengono pulite dalle mamme e dai papà armati di salviettine.

Una menzione speciale la dedichiamo ai servizi igienici: una cosa indecente. Come può un bambino usufruire di un bagno ridotto in questo stato? Come può una donna solo pensare di poter entrare in un bagno del genere?

Continuiamo con il reportage dell’inefficienza con i piccoli cassonetti per i rifiuti colmi di immondizia e senza buste della spazzatura al loro interno. Chiudiamo con l’apoteosi dell’assurdo: ore 19:40 assenza del dipendente comunale addetto alla gestione del parco giochi. Tale assenza è stata constatata da un nostro consigliere comunale, che ha raccolto anche diverse lamentale dei cittadini molto contrariati per lo stato di abbandono del parco.

Ribadiamo quello che i nostri consiglieri comunali ripetono da mesi in consiglio: non si possono impegnare migliaia di euro per spese che servono per fare vetrine e passerelle, quando poi manca l’essenziale.”