Contrasto TV

                       
   

Casaluce, GS Casaluce affronterà il Futsal Marello

Casaluce – Sul campo “Calcetto Olimpo” a Teverola (CE), per i ragazzi allenati da Mister Gennaro Verazzo, si è tenutal’ultima seduta di allenamento.

Una seduta importante, blindata, studiata, la cosiddetta seduta di rifinitura. Erano tutti molto carichi, gasati, pompati, pronti a scendere nella arena del Palazzetto dello Sport di Pellezzano, nel Salernitano, per affrontare gli avversari del Futsal Marello, squadra di stazza a Solofra (AV), che ha organizzato ed ospitato la competizione, insomma, una sorta di favorita alla vittoria finale, essendo essa, la società ospitante, ma il G.S. Casaluce, reduce dalla promozione in C2, ha tutte le carte in regola per aspirare a giocarsi la finale che si terrà il giorno successivo contro la vincente tra il Real Agerola ed il Green Park, le altre due semifinaliste che si affronteremo nella stessa giornata di sabato alle ore 16, mentre per il Casaluce ed il Marello, il fischio di inizio è previsto alle ore 19. “Siamo pronti ad affrontare questa ennesima sfida – dichiara il factotum del Casaluce Verazzo–nell’ultima seduta di allenamento la Squadra ha dimostrato di essere molto motivata e carica, rispondendo bene alla preparazione in vista di questo importante appuntamento, che potrebbe rappresentare l’incoronazione di un sogno trasformatosi in realtà, ma per raggiungere l’obiettivo – aggiunge il Mister – la Squadra da sola non basta.Vi è bisogno anche del calore, del sostegno e dell’incitamento dei casalucesi che a tal proposito – fa sapere Verazzo – avranno la possibilità di seguire la Squadra recandosi sul posto con un Pullman messo gentilmente a disposizione dal Comune di Casaluce, che partirà sabato pomeriggio alle ore 14.30 dal piazzale della ex Alifana”.

Insomma, dopo un campionato strepitoso conclusosi sabato scorso con la promozione in tasca, il Casaluce si appresta a fare il colpaccio. “Campionato e Coppa al primo anno – fa sapere il Patron del Casaluce Salvatore Fusco – sarebbe il massimo, ma anche se non riuscissimo nell’impresa, comunque, abbiamo già vinto”.

Articoli correlati