Posted on

Castel Volturno – Si è conclusa con grande successo la tre giorni di eventi dal titolo “Castel Volturno in festa”. L’ultima serata, presentata dall’arch. Ester Pizzo, giornalista, direttore di Reset TV e del Corriere di Aversa e Giugliano, ha raccolto numerose presenze grazie ai diversi ospiti e alle formidabili esibizioni di Laura Matrone, trasformista e show woman dalle mille risorse, che ha portato sul palco personaggi del calibro di Loredana Bertè, Mina, Anna Oxa e Patty Pravo.

In platea tra gli ospiti vip Bambola Star, opinionista del salotto di Barbara D’Urso e vera e propria icona del mondo LGBT.

Una rassegna che ha visto anche la partecipazione di Salvatore Mone, giovane arzanese diversamente abile, già in passato campione d’Italia nel powerchair hockey, e socio fondatore della polisportiva “Asd Liberi Di Sognare”, realizzata per dare speranza ai giovani diversamente abili. Il campione, che nel maggio scorso è stato convocato nella prima rappresentativa italiana di powerchair football, ha ringraziato pubblicamente il cantante Franco Ricciardi per avergli regalato una carrozzina che lo ha reso più competitivo, e l’ex ministro Spadafora per aver donato un furgone al suo gruppo. Il mezzo tuttavia non permette di affrontare le trasferte, per questo motivo Mone ha approfittato per chiedere un camioncino che consenta agli sportivi di viaggiare in sicurezza e affrontare il campionato nazionale, che ormai è alle porte.

Il giovane ha poi illustrato il progetto “Mare Senza Barriere”, che ha come finalità non solo quello di consentire ai disabili la balneazione in sicurezza, ma anche quello di accogliere i ragazzini, strappandoli dalle strade e da situazioni di povertà educativa. L’obiettivo è quello di avvicinarli al mondo della disabilità e sensibilizzarli per sconfiggere la terribile piega del bullismo.

La kermesse si è conclusa con la presenza sul palco dei rappresentanti delle diverse associazioni, che hanno organizzato l’evento. In particolare, Cesare Diana Presidente del Comitato Città Domitia e Laura Matrone Presidente di Mediterraneamente, hanno voluto ringraziare personalmente i castellani che in questi giorni hanno manifestato con grande entusiasmo il gradimento dell’iniziativa, e don Antonio Palazzo, parroco della chiesa Santa Maria del Mare, che ha messo a disposizione la location.