Posted on

Campania – “La Regione Campania eserciterà il diritto di prelazione per acquistare e rilanciare Palazzo Carafa a Napoli, sito di grandissimo interesse storico, artistico e architettonico, già sede del Monte della Pietà e messo in vendita di recente da Banca Intesa Sanpaolo, che ne detiene la proprietà. Grazie alla mozione a mia prima firma, votata all’unanimità dall’aula del Consiglio regionale, possiamo finalmente sperare che sia recuperato un complesso di straordinario valore, che la Regione può acquistare investendo 10 milioni di euro.

Una cifra irrisoria se consideriamo che parliamo di una struttura che comprende sia il Palazzo del Monte che la Cappella, si estende su oltre 5600 metri quadrati e, come hanno fatto emergere recenti sopralluoghi effettuati dalla Soprintendenza Archeologica, ospita opere di Bernini, Caracciolo, Santafede, Fanzago, oltre a mobili e arredi di enorme prestigio”. Lo annuncia la consigliera regionale del Movimento 5 Stelle Maria Muscarà, a margine della votazione in aula della mozione che impegna la Regione Campania a “esercitare il diritto di prelazione per l’acquisto di Palazzo Carafa, ricercando ogni tipo di collaborazione con la Città metropolitana e il Comune di Napoli e verificando anche la possibilità di una compartecipazione economica tra gli stessi enti pubblici”.