Posted on

Mondragone – Così AMBC: “1. Questa è la denuncia pubblica. Prima di approntare la lista di carico/ruolo TARI 2021 il comune di Mondragone riceve dal Governo ben € 694.545,39 per la riduzione della Tari per le utenze domestiche e € 213.868,58 per la riduzione della Tari sulle utenze non domestiche. Incassa ma si guarda bene dal deliberare i criteri per concedere ai cittadini e alle imprese tale riduzione, abbassando quindi la TARI 2021. Incassa e porta a casa i 908.413,97 € e solo dopo che ha già fatto arrivare nelle case dei cittadini e delle imprese le salatissime bollette, delibera- il 28 ottobre scorso- una variazione di bilancio per considerare gli oltre 900mila € incassati dal Governo, rinviando “a babbo morto” (o alla campagna elettorale?) la determinazione dei criteri e della procedura per stornare questi soldi in favore dei cittadini e delle imprese.

Si limita a stabilire (ma sulla base di quali dati?) che dei circa 700mila € ricevuti per la riduzione della Tari per le utenze domestiche € 244.545,39 andranno per bonus una tantum ed € 450.000,00 per le riduzioni della Tari per le utenze domestiche. È uno scandalo! Una vergogna! Avrebbero dovuto utilizzare i 908.413,97 € ricevuti dal Governo per abbassare la TARI 2021, perché a ciò erano e sono vincolati quei soldi. E, invece, quei soldi restano per ora nelle loro casse e la TARI 2021 è stata aumentata (l’aumento in percentuale più alto d’Italia!). Cari concittadini, cos’altro dovranno farci per ricevere una nostra ferma reazione politica?

  1. E di soldi dal Governo il comune di Mondragone ne ha ricevuti anche altri. Avevamo per tempo “chiamato” la città a controllare con attenzione: http://www.contrastotv.it/mondragone-ambc-i-soldi-che-stanno-arrivando-nei-nostri-comuni/. E da settimane denunciamo con forza il fatto che l’Amministrazione Pacifico trattiene illegittimamente in cassa la bellezza di 694.545 €, soldi che il Governo ha inviato mesi addietro esclusivamente per il bonus spesa (art. 53 del D.L. n. 73/2021, c.d. decreto Sostegni-bis), al netto dei soldi residui del precedente bonus spesa mai rendicontati:  https://giornalenews.com/archives/360. Quindi, si stanno trattenendo nelle casse comunali soldi dei cittadini (e, per giunta, di quelli più bisognosi). A Mondragone dal Governo sono stati assegnati anche 70.419,72 € per i Centri estivi (che fine hanno fatto questi soldi? Sono stati spesi e per cosa?):http://www.contrastotv.it/mondragone-ambc-fondi-per-imprese-famiglie-e-minori-che-rischiano-di-essere-vanificati-dalla-burocrazia-di-pacifico/. Chiediamo al leader del centrodestra, Giovanni Schiappa, al Capogruppo consiliare del PD, Achille Cennami, alle Compagne e ai Compagni di Resistenza Democratica, agli amici di Cittadinanzattiva e dei 5 Stelle, alle tante Associazioni impegnate sul territorio di attivarsi, anche coinvolgendo il nuovo Prefetto di Caserta o mediante interrogazioni parlamentari e azioni di protesta, affinché i fondi governativi pari a 1.673.378,69 € che il comune di Mondragone ha ricevuto (al netto di altri fondi che al momento ci sfuggono) vengano immediatamente destinati ai cittadini e per gli scopi fissati.

  2. Restano, infine, pesanti ombre da diradare a proposito della TARI 2021. Pacifico & Co, unici in Italia, hanno aumentato oltre il limite del 6% consentito la tassa sui rifiuti, a causa di un aumento del costo del servizio (così dichiarano) di ben 932.828 €: € 442.358,00 per maggiori costi per lo smaltimento dei rifiuti e € 490.470,00 per l’adeguamento dei costi del servizio di spazzamento (stendiamo un velo pietoso sui servizi effettivamente erogati). L’Ente d’Ambito per la Gestione Integrata dei rifiuti Urbani ha validato il piano economico finanziario, rinviando però alla decisione dell’ARERA circa l’aumento spropositato voluto da Pacifico. Autorizzazione non ancora pervenuta. L’Ambito ha stabilito quindi che “partendo da un Tariffa complessiva riconosciuta pari ad € 5.039.688,00, la Tariffa finale (a causa degli aumenti dei costi dichiarati dal Comune) è pari ad € 5.972.517,00 di cui € 4.811.596,00 pari alla componente variabile ed € 1.160.921,00 pari alla componente fissa”. La determina di Bonuglia, nuovo Responsabile dei tributi, di approvazione della lista di carico/ruolo TARI 2021 (quelle che sono arrivate o stanno arrivando nelle case dei Mondragonesi) parla invece di una “TARI per complessivi € 6.125.559,35 di tassa netta ed € 306.277,97 addizionale provinciale (5%) + arrotondamenti € 4,35 per un totale di € 6.431.841,67”. Perché questa differenza in aumento di € 459.324,67 tra la Tari riconosciuta e approvata e quella che invece sta arrivando complessivamente addosso ai cittadini?”.