Mondragone, AMBC: “Sui rifiuti c’è anche un Sud virtuoso al quale Mondragone dovrebbe guardare”

Mondragone – In una nota inviata alla nostra redazione, l’AMBC ha dichiarato: “C’è sempre qualcuno che alle nostre proposte reagisce con scetticismo.

 

C’è sempre qualche interessato <giustificazionista> che alle nostre critiche costruttive contrappone la classica <alzata di spallucce>. E anche il nostro recente comunicato su una delle tante gestioni virtuose dei rifiuti, che andrebbe mutuata anche nel nostro territorio http://www.carinola.net/mondragone/politica-mondragone/10697-ambc-cose-non-fatte-per-evitare-eterne-crisi-rifiuti.html , ha ricevuto i soliti stucchevoli commenti di chi continua a sostenere che nulla possa cambiare perché in fondo in fondo vuole che nulla cambi. Restando così alla mercé di gare d’appalto che non arrivano mai a conclusione positiva, a ditte <interdette>, a scelte provvisorie e discrezionali, a cumuli di rifiuti sparsi per la città, a un servizio- in definitiva- precario, inefficiente ed inefficace.

Questa volta la critica fatta all’AMBC è stata quella di aver proposto una esperienza del Nord, non trasferibile- secondo costoro- in un ambiente come il nostro, dove si continua a sversare per strada, dove si continua a non pagare la tassa dovuta e dove si continua a dover fare i conti con la mala gestione, il malaffare e la criminalità. Eppure, questi distratti <commentatori> dovrebbero sapere che buone pratiche di gestione dei rifiuti si trovano anche molto vicino a noi. Prendiamo il caso, per fare un esempio tra i tanti, di Pozzuoli, che si riconferma comune riciclone in Campania per il quinto anno consecutivo, con una raccolta differenziata al 75 per cento e una gestione efficace del sistema rifiuti, tanto da farlo arrivare ancora una volta al primo posto nella categoria delle città con popolazione compresa tra i 50 mila e i 100 mila abitanti, come riportato nel dossier “Comuni Ricicloni Campania 2019” di Legambiente, già segnalato dall’AMBC https://legambiente.campania.it/wp-content/uploads/2019/10/dossierWEB.pdf.

A differenza di Mondragone, Pozzuoli ha messo in campo un modello ben organizzato di raccolta porta a porta e campagne  di sensibilizzazione per aumentare la qualità dei diversi materiali raccolti. Uno sforzo che ha portato alla diminuzione della Tari del 35 per cento. Non abbiamo ancora l’ufficialità di chi gestirà il servizio rifiuti a Mondragone nel prossimo futuro. Dobbiamo sperare di non cadere dalla padella alla brace. Ma, soprattutto, dobbiamo convincerci che non possiamo più andare avanti con questo modello gestionale, con questi capitolati e con queste modalità.  L’AMBC a margine di questo comunicato è obbligata a porgere le sue scuse per aver confuso un Omonimo a noi sconosciuto con il Nipote.  Non avevamo, purtroppo, trovato sul sito del comune alcun atto o documento che potesse far riferimento a quella nomina e siamo caduti in errore. Resta immutato il nostro giudizio sulla letterina interna di questo ignoto presidente, <stranamente nominato>, e resta valida la dedica di Totò che l’AMBC gli ha voluto dedicare. Quella non gliela toglie nessuno!”.