Posted on

Mondragone – “Mentre il governatore De Luca era impegnato ad elogiare il lavoro rigoroso fatto a Mondragone, un gruppo consistente di bulgari ha violato il cordone della zona rossa, istituito per contenere la diffusione del contagio.

Insomma, la situazione era talmente sotto controllo che, col consueto ritardo, De Luca ha dovuto chiedere l’intervento dell’esercito per ripristinare la legalità e sedare la rivolta.  Ci sono volute le denunce e l’invito della Lega a fare qualcosa e convincerlo a dismettere per qualche ora la campagna elettorale permanente della quale è campione e a chiedere i rinforzi. Speriamo che non sia troppo tardi e che la salute dei cittadini non sia compromessa”. Lo scrive in una nota Severino Nappi, Lega Campania