Posted on

Mondragone – “Quanto sta accadendo in queste ore a Mondragone è gravissimo. La violazione della zona rossa è un atto inaccettabile” . Lo dichiara il consigliere regionale del Partito Democratico e presidente della V Commissione consiliare Stefano Graziano.

“La restrizione, tra l’altro tempestiva e giustifica – aggiunge – nasce da una seria emergenza sanitaria e con lo scopo di arginare il cluster infettivo a tutela della salute pubblica. Una situazione delicata che corre il rischio di trasformarsi in una vera e propria bomba sociale. Da mesi chiediamo che le regole vengano rispettate e seguire le norme resta una prerogativa fondamentale per evitare il propagarsi dei contagi”. “Bene l’invio dell’esercito per dare manforte alle forze dell’ordine, mi auguro che si faccia al più presto luce su questi avvenimenti e che chi abbia aizzato le proteste venga denunciato. Quello che non va bene, invece, è la speculazione politica di esponenti politici e istituzionali del territorio che con le loro dichiarazioni stanno soffiando sul fuoco”, conclude Graziano.