Contrasto TV

                       
   

Monte Somma e assestamento del bilancio in consiglio comunale

Sant’Anastasia – “Sono stati dieci giorni difficili, di grande difficoltà e disagio, abbiamo avuto difficoltà a spegnere i vari focolai con i pochi uomini e mezzi per gestire l’emergenza. e con i vigili del fuoco. A terra gli uomini c’erano, ma i focolai erano in punti senza sentieri, difficili da raggiungere. Abbiamo registrato grandi danni per l’agricoltura, flora e fauna, con rischi idrogeologici.

È scattata una grande solidarietà con i sindaci dei comuni coinvolti. Ci siamo incontrati col Presidente del Parco – ha detto il sindaco Lello Abete – ed abbiamo deciso di chiedere lo stato di emergenza al Prefetto ed al presidente della regione Campania e il Prefetto ci ha convocato. Lo stato di emergenza non è certamente finito, anzi occorre continuare a tenere alta l’attenzione anche in vista dei prossimi mesi, che saranno sicuramente caratterizzati da temperature elevate e relativi rischi incendio, quindi si dovrà monitorare il Monte Somma, come già stiamo facendo, ed anche pensare a come porre rimedio al dissesto. E’ urgente, infatti, una bonifica e messa in sicurezza, ma occorre anche dire che abbiamo bisogno di uomini per controllare il territorio, monitorarlo con mezzi idonei e affrontare eventuali altre emergenze, che ci devono trovare preparati.”

Il Sindaco, nel recente Consiglio Comunale, ha riferito ai presenti gli ultimi avvenimenti collegati agli incendi, la cui natura va accertata, ed il grande lavoro svolto per fronteggiarli.
Più volte ringraziati, anche sui social, gli uomini dei canadair, degli elicotteri e quelli del presidio posto in piazza Sodano, VV.FF. e Protezione Civile, presenti ed all’opera h24. Pronti a ricevere segnalazioni dei cittadini, instancabili nel portarsi sul Monte Somma, fin dove era accessibile, per spegnere gli incendi.

“Abbiamo affrontato quest’emergenza con decisione e con tempestività, contrariamente a quanto incautamente diffuso da taluni, e laddove i nostri mezzi ci hanno permesso di intervenire abbiamo raggiunto risultati notevoli ed immediati – dice che l’assessore Fernando De Simone. La situazione attualmente è abbastanza sotto controllo e saremo, ovviamente, vigili, continueremo a sorvegliare il territorio, pronti a chiedere interventi straordinari a difesa del nostro monte”.

Al consiglio è stata, poi, sottoposta la delibera relativa all’assestamento e salvaguardia degli equilibri del bilancio 2017. Un documento importante per fare il punto della situazione delle spese e delle entrate, rapportandosi anche ai servizi da assicurare al cittadino, che comprende, in particolare, le variazioni di cassa, per adeguare la cassa agli stanziamenti e l’incarico per il PUC, ed è stato approvato all’unanimità. L’assessore al ramo, Mariano Caserta, ha portato all’attenzione del Consiglio Comunale, prima dell’approvazione dell’assestamento, le delibere di variazione del bilancio, adottate d’urgenza dalla Giunta e da ratificare a cura dei consiglieri, illustrandole e spiegandone le motivazioni. Una delle variazioni si è resa necessaria per accogliere, in entrata, i fondi del Ministero degli Interni, riguardanti la formazione del Servizio Civile e contestualmente istituire il relativo capitolo di spesa per consentire all’ufficio P.S. di affidare tale formazione obbligatoria. Sono stati adeguati gli stanziamenti di spesa alla nuova programmazione del personale, con delibera di Giunta n. 182 del 20/06/17. Un atto necessario in quanto l’Amministrazione ha proceduto ad effettuare due assunzioni, una nel settore politiche sociali l’altra nell’ufficio tributi, la cui decorrenza è stata anticipata rispetto alle previsioni.

“E’ mio parere che il nostro è un bilancio sano e rispetta pienamente il pareggio. L’assestamento del bilancio, che il consiglio comunale ha approvato all’unanimità, è stato preceduto da tutti i controlli contabili (congruità FCDE, verifica FPV, verifica equilibri, verifica equivalenza nelle partite di giro, tenendo conto delle eventuali situazioni debitorie, ecc.), ed abbiamo – spiega l’assessore al ramo Mariano Caserta – adeguato la cassa agli stanziamenti, grazie a precedenti delibere di Giunta, ratificate dal consiglio, al fine di non trascurare le priorità dell’Ente. Com’è noto, la nostra Amministrazione è vicina alle problematiche relative alle scuole, pur trovandoci ad oggi in un contesto recessivo che ha visto drasticamente ridurre le possibilità di azione da parte dell’Ente. Si è provveduto, ad es., a far fronte alla sostituzione di 3 pali dell’illuminazione esterna al plesso scolastico S.Caterina da Siena, con la copertura della spesa per attraverso l’utilizzo di economie di mutui trasferite dalla cassa depositi e prestiti. Quest’operazione ha permesso di non caricare il bilancio comunale di ulteriori spese. Anzi, la scelta di utilizzare le economie è nata proprio dall’esigenza di sfruttare al meglio le risorse comunali a disposizione. Ovviamente, quando predisponemmo il bilancio la necessità di tale intervento non era prevedibile. Questo è solo un piccolo esempio per far comprendere come occorre prestare le dovute attenzioni a tutte le voci di bilancio in uscita ed alle entrate”.

 

Articoli correlati