Posted on

Mugnano – Nuova ipotesi sulla morte di Tiziana Cantone, la donna potrebbe essere stata strangolata con una sciarpa pashmina, non si sarebbe impiccata.

E’ emerso nella Nuova perizia chiesta dai legali della mamma Tiziana  firmata dal professor Mariano Cingolani, docente ordinario di Medicina Legale dell’Università di Macerata, in passato consulente anche nel processo Meredith Kercher, c

Secondo il professor Cingolani si sarebbe in presenza di due lesioni, provocate in tempi diversi. Una, successiva, compatibile con l’impiccamento, l’altra, poco sotto la prima, con l’ipotesi di strangolamento. “La seconda lesione – scrive Cingolani nel parere pro veritate di tre pagine, come riporta Il Mattino – reca caratteristiche tipiche del solco da strangolamento, per uniformità di profondità, continuità e andamento trasversale.