Contrasto TV

                       
   

Napoli, 75° anniversario delle Quattro Giornate

Napoli – Cade quest’anno il settantacinquesimo anniversario delle Quattro Giornate di Napoli (28  settembre – 1 ottobre 1943) nelle quali la città insorse contro gli occupanti tedeschi ed i loro alleati fascisti e si liberò con le sue forze, anticipando l’arrivo delle truppe alleate e dando a tutta l’Europa un segnale importante per la lotta di Resistenza contro il nazismo e il fascismo.

C’è, insieme a questo, un secondo tragico anniversario: l’ottantesimo della promulgazione delle leggi razziali. Fu nel 1938 che, su proposta del capo del fascismo, il re Vittorio Emanuele III firmò l’insieme di leggi che continuano a rappresentare per l’Italia una vergogna incancellabile. Il Comune di Napoli associa al ricordo glorioso e tragico delle Quattro Giornate l’impegno intransigente contro ogni tipo di razzismo, manifestazione di ignoranza e di inciviltà, vergogna per l’umanità.

Alle celebrazioni solenni, l’Assessorato alla Cultura e al Turismo aggiunge un programma di iniziative culturali ideate con l’ANPI e con l’Istituto Italiano per la Storia della Storia della Resistenza ”Vera Lombardi”, che vedranno la partecipazione di associazioni, enti, personalità del mondo della cultura che hanno voluto generosamente dare il loro contributo. Si segnala, in particolare, l’adesione della Banda dell’Arma dei Carabinieri, che parteciperà alle celebrazioni con un concerto, ospitato nel Teatro di San Carlo, nella serata di domani, giovedì 27 settembre.

PROGRAMMA

27/09     Concerto Della Banda Dell’arma Dei Carabinieri; ore 20.30, Teatro di San Carlo

28/09     Cerimonia Deposizione Corone D’alloro:

ORE 10  Mausoleo di Posillipo
ORE 10,20           Piazza Bovio – lapide ingresso Camera di Commercio
ORE 10,45           Piazza Carità – stele Salvo d’Acquisto

Visita Guidata ai luoghi della Memoria nel Quartiere di Capodimonte, a cura dell’Associazione “Amici del Real Bosco di Capodimonte”; ore 10, Bosco di Capodimonte, Porta Piccola

Mostra Documentaria E Fotografica. Cimeli Bellici E Giocattoli D’epoca: “Ercole Alla Guerra”; ore (pom.) inaugurazione, Museo Archeologico Nazionale di Napoli

Presentazione del libro di S. POCOCK, Napoli 1943; ore 17, Palazzo Zevallos, via Toledo

30/09  – Conferenza sugli eventi storici avvenuti a Capodimonte nel settembre 1943 e presentazione del libro Prima dell’oblio. Le quattro giornate a Capodimonte e l’aviere ritrovato, a cura dell’Aereonautica Militare e dell’Associazione “Amici del Real Bosco di Capodimonte” (per invito) – ore 9.30, presso  Auditorium del Museo di Capodimonte

Rievocazione Storica in costume dei fatti accaduti nel Bosco, a cura dell’Associazione “Amici del Real Bosco di Capodimonte” e “Historica XX Secolo”; ore 11.30, presso il Fabbricato Scuderie del Bosco

Cerimonia di commemorazione Caduti, con apposizione corone; ore 13.30, presso Fabbricato Cattaneo – Nel corso della giornata (ore 9-17) Mostra Automezzi storici e figuranti militari, presso Piazzale della Porta di Mezzo

01/10    Corteo Storico scolastico a cura della Terza Municipalità, Associazione “L’obiettivo                                        Capodiomnte” (S. Cucciolito, F. Ruotolo); ore 9.30, presso Bosco di Capodimonte

Presentazione del volume Una storia sbagliata di N. Pirozzi, M. Amato, O. Di Grazia; ore 17, Palazzo delle Arti in Napoli, PAN, via dei Mille

“Le Quattro Giornate di Napoli, memoria tra storia e presente”. ANPI – CGIL, iniziativa comune;   ore 16, nella sede della CGIL di Napoli, via Toledo n. 353

Visione del film-documentario Naples ’44 di F. Patierno, a cura dell’Associazione “Rosso Democratico” e della Biblioteca Popolare “Il Borgo”; ore 18, nella sede della Biblioteca, via Bosco di Capodimonte 9/f

02/10    Corteo dal Liceo Sannazaro che ricorda i Martiri delle Quattro Giornate a cura di A.N.P.I. e Municipalità 5. ore 9,30

L’Istituto Campano per la Storia della Resistenza (081.621225, ore 9-13) organizza d’intesa con l’Assessorato alla Scuola, le istituzioni scolastiche e le Municipalità del territorio (Vomero e Centro Storico), percorsi guidati e iniziative di censimento, recupero e valorizzazione delle lapidi che ricordano le Quattro Giornate.

Articoli correlati