Napoli, torneo di burraco benefico organizzato dalla Onlus Genitori Insieme

Napoli – Un pomeriggio all’insegna del gioco ma con uno spirito benefico. Si terrà il 21 ottobre la seconda edizione del torneo di burraco organizzato dalla Onlus Genitori Insieme per sostenere i progetti dedicati ai bambini oncoematologici ricoverati all’ospedale Pausilipon.

 

L’evento è alle ore 16.00 presso il Club Ippocampo a villa Casanova, in via Orazio 112. Una sfida a carte che oltre al piacere ludico farà qualcosa di più, contribuire con un minimo apporto alle iniziative dell’associazione Genitori Insieme.
La Onlus, fondata nel 1990, è nata proprio dall’esigenza di alcuni genitori di migliorare la cura e la degenza dei bambini affetti da malattia onco-ematologica. L’obiettivo è quello di rendere la loro permanenza il più confortevole possibile, organizzando attività ludico-ricreative per trasformare l’ambiente che li ospita a “misura di bambino” e incentivare la ricerca scientifica. Il torneo di burraco servirà a sostenere tutte queste attività e idearne di nuove, il contributo per il biglietto è di €15,00 e l’intero devoluto sarà destinato a finanziare le iniziative dell’associazione (per info e prenotazioni, contattare il numero 3666422367).

 

Sono tanti i progetti che Genitori Insieme realizza nel corso dell’anno. Tra gli ultimi “Qui si cinema”, un cineforum all’interno dell’ospedale Pausilipon, grazie al quale i piccoli pazienti potranno assistere ogni domenica alla proiezione di un film d’animazione o per tutta la famiglia. Un modo per far evadere i bambini per qualche ora dalla realtà ospedaliera attraverso la magia del cinema. “Coccoliamoci” rivolto alle mamme dei bambini ricoverati, che passano intere giornate nelle corsie dell’ospedale, aiutandole a rilassarsi e a sentirsi belle. Ideato da Myriam Mazza, una farmacista specializzata in scienze e tecnologie cosmetiche oncologiche, è dedicato anche ai pazienti adolescenti, a cui si offre un supporto emozionale. Il programma si divide in due fasi, una lezione teorica/dimostrativa, in cui si illustrano suggerimenti per curare la pelle e il viso e un momento pratico di benessere in cui alcuni operatori effettueranno manicure, pedicure, o trattamenti viso/corpo mirati e personalizzati.

Genitori Insieme negli anni è riuscita a unire un team di volontari che supportano le diverse iniziative, una famiglia impegnata a migliorare, per quanto possibile, il periodo di ricovero dei piccoli pazienti oncoematologici. Tra i progetti permanenti dell’associazione, ci sono “Le ali di Gianandrea” con cui si realizzano i sogni dei bambini, si finanziano le attività di ricerca e si sostiene la formazione di medici e infermieri. “La casa di Alice”, una casa con ogni tipo di supporto e comfort che accoglie le famiglie di pazienti che non vivono a Napoli. Il “Summer Village” che vuole ricreare una sorta di campo estivo, in cui si organizzano attività ludico-ricreative per i bambini ricoverati in quel periodo, rientra tra queste il corso di fotografia digitale “Io sono il futuro”, destinato ai pazienti digitali, che si sono divertiti a fotografare il mondo che li circonda. “Le note di Sabrina” per portare momenti di svago tra le corsie attraverso la musica, che ha dato vita ad un coro “stabile” del Pausilipon. E ancora “Alici Volontarie”, corsi di formazione per chi vuole diventare volontario in ospedale.

 

L’associazione può essere sostenuta in diversi modi, con donazioni economiche, attraverso il 5×1000, ma anche in modo pratico, acquistando le bomboniere solidali, devolvendo regali per i piccoli pazienti, diventando socio sostenitore e chiaramente partecipando alle attività che organizza nel corso dell’anno, come questo torneo di burraco.

Perché con un piccolo aiuto si può fare tanto.